In un'Italia meno sicura, la vigilanza privata è a rischio default

ROMA - Cresce l'insicurezza nel paese, reale e percepita. Per il Censis gli ...

Read More

ANGGI: le guardie giurate sono agenti di polizia giudiziaria

Le guardie giurate aderenti ad ANGGI, Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane, non soddisfatte ...

Read More

L'orario di lavoro nella Vigilanza Privata lo decide il CCNL

Torniamo sull'orario di lavoro. Ricordate che per i servizi della vigilanza privata è ammessa ...

Read More

ASSIV: vigilanza privata e trasporto valori devono poter accedere alle aree ZTL

Immaginate un furgone portavalori zeppo di soldi costretto a fare una deviazione - ...

Read More

Cauzione Vigilanza Privata: nuove regole e no ai Confidi nell'elenco generale

ROMA - Due novità in tema di cauzione: un aspetto diffusamente contestato, a ...

Read More

anna-maria-domeniciSi prospetta un autunno caldissimo per la vigilanza privata italiana. Da un lato la trattativa per il rinnovo contrattuale sembra essere intenzionata a partorire un elefante (ma il timore è che partorisca il consueto topolino o forse nemmeno quello, visto l’immobilismo delle ultime trattative), dall’altro i movimenti di mercato, che vedono ormai in dirittura d’arrivo un essenziale “passaggio di consegne” che polarizzerà ulteriormente il comparto. E la prospettiva di incontrare nientemeno che il Ministro Minniti per prospettargli nuove opportunità di business e di sviluppo per il settore. Insomma: c’è parecchia carne al fuoco.
Ne abbiamo parlato con il Segretario Generale di UNIV (Unione Nazionale Istituti di Vigilanza), Annamaria Domenici.

Continua a leggere

vincenzo-dell-oreficeNegoziati definiti “insufficienti” quelli per il nuovo contratto nazionale di lavoro della vigilanza privata e dei servizi fiduciari, scaduto nel 2015, applicato ai circa 70mila addetti, di cui oltre 41mila guardie particolari giurate. La valutazione negativa giunge al termine del coordinamento nazionale Fisascat Cisl delle strutture e dei delegati del comparto dei servizi, riunitosi a Roma per fare il punto sullo stato delle trattative di rinnovo contrattuale di un settore che conta oltre 1320 imprese, per il 53% micro fino a 9 dipendenti, dislocate prevalentemente nel mezzogiorno e nelle isole con una vita media di 12 anni e un fatturato che nel 2016 ha superato i 3miliardi e 265 milioni di euro. Continua a leggere

Un evento di altissimo profilo politico, che vedrà la filiera della sicurezza dialogare con le più alte cariche dell’Amministrazione dell’Interno. Questo lo spirito della nuova iniziativa FederSicurezza per il prossimo 15 Novembre 2017 in FieraMilano-Rho (in occasione della mostra SICUREZZA). Il forum, di natura tecnico-politica, è dedicato all’attuale e spinoso tema: “Dalla protezione del territorio al presidio dei confini: possibile ruolo della sicurezza privata nella gestione dei fenomeni migratori“.
Verranno illustrati casi di studio ed esperienze estere. Continua a leggere

FederSicurezza e l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” (dipartimento di Giurisprudenza), lanciano una triplice proposta formativa da presentare al Fondo For.Te e proporre agli operatori del settore. I tre piani formativi messi a punto prevedono sia la somministrazione di corsi che le guardie giurate devono seguire obbligatoriamente (es. corsi di formazione e aggiornamento), sia corsi di inglese, privacy e primo soccorso. Continua a leggere

Se volevate novità sul rinnovo del contratto collettivo della vigilanza privata non ne troverete nemmeno stavolta. Il 2 Ottobre scorso c’è stato l’ennesimo incontro tra le Parti Sociali e si è parlato (indovinate un po’?) della sfera di applicazione, visto che il nuovo CCNL dovrebbe disciplinare non solo le guardie giurate ma anche gli ex buttafuori, gli steward e i portierati (…l’avevamo già detto? Ah sì).

Continua a leggere

Archivi

Network

Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail

I Video

Video
Video