In un'Italia meno sicura, la vigilanza privata è a rischio default

ROMA - Cresce l'insicurezza nel paese, reale e percepita. Per il Censis gli ...

Read More

ANGGI: le guardie giurate sono agenti di polizia giudiziaria

Le guardie giurate aderenti ad ANGGI, Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane, non soddisfatte ...

Read More

L'orario di lavoro nella Vigilanza Privata lo decide il CCNL

Torniamo sull'orario di lavoro. Ricordate che per i servizi della vigilanza privata è ammessa ...

Read More

ASSIV: vigilanza privata e trasporto valori devono poter accedere alle aree ZTL

Immaginate un furgone portavalori zeppo di soldi costretto a fare una deviazione - ...

Read More

Cauzione Vigilanza Privata: nuove regole e no ai Confidi nell'elenco generale

ROMA - Due novità in tema di cauzione: un aspetto diffusamente contestato, a ...

Read More

L’appello è chiaro: è ora di coagulare le otto (sic!) sigle che rappresentano gli Istituti di vigilanza privata in Italia. L’ha dichiarato il Presidente Matteo Balestrero all’assemblea nazionale dell’Assiv, ricordando che la selezione di aziende, cui probabilmente si addiverrà a conclusione del percorso di certificazione del settore, assottiglierà i numeri di un comparto che è sempre stato di nicchia e quindi poco appetibile quale bacino elettorale. Un percorso di avvicinamento dei principali sistemi associativi potrebbe essere funzionale al raggiungimento di quel peso specifico che da sempre si lamenta. Ma un primo sentore di vicinanza si era avvertito già quando Rosario Basile, Presidente dell’attuale più rilevante gruppo d’Italia (la holding BIKS che comprende IVRI, KSM e Sicurtransport), ha scelto di mantenere in equilibrio i pesi associativi sulla bilancia della rappresentanza, conservando l’acquisita IVRI nella casa confindustriale dell’Assiv e il Gruppo Basile in casa Federsicurezza, aderente a Confcommercio. Continua a leggere

6431_SICURITALIANon avrà preso l’IVRI, che pure era nelle sue mire, ma si è aggiudicata per intero la NES. Parliamo di Sicuritalia, colosso italiano della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari guidato da Lorenzo Manca, con un portafoglio clienti molto prestigioso ed oltre 6.500 dipendenti all’attivo. Ai quali, secondo le garanzie offerte da Sicuritalia in fase di trattativa d’acquisto, si dovrebbe aggiungere quanto meno la maggioranza dei 300 ex-lavoratori di North East Services s.p.a. e di Vigilanza Compiano s.r.l., finite in amministrazione controllata per note vicende finanziarie della proprietà. Continua a leggere

evento-federsicurezza-firenze-2014FIRENZE – Firenze non si caratterizza certo per la sua pericolosità (nel 2013 sono addirittura calati i furti in abitazione e d’auto), ma – come in tutte le ex-isole felici – la percezione del degrado e di una risposta deficitaria delle istituzioni mostra un peso rilevante, soprattutto se nel contempo aumentano proprio quei reati che, per le loro modalità esplicative, alimentano il senso di vulnerabilità. Risultato: secondo i cittadini toscani negli ultimi due anni la criminalità appare aumentata, soprattutto la sera e tra le mura di casa. Questa la sintesi di un’indagine Format Research commissionata da Federsicurezza, federazione che raccorda le Associazioni della Vigilanza Privata e le realtà della Sicurezza Sussidiaria, e rilasciata in anteprima il 18 Novembre 2014 al convegno “Vigilanza 3.0: innovare l’attualità”. Continua a leggere

Archivi