In un'Italia meno sicura, la vigilanza privata è a rischio default

ROMA - Cresce l'insicurezza nel paese, reale e percepita. Per il Censis gli ...

Read More

ANGGI: le guardie giurate sono agenti di polizia giudiziaria

Le guardie giurate aderenti ad ANGGI, Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane, non soddisfatte ...

Read More

L'orario di lavoro nella Vigilanza Privata lo decide il CCNL

Torniamo sull'orario di lavoro. Ricordate che per i servizi della vigilanza privata è ammessa ...

Read More

ASSIV: vigilanza privata e trasporto valori devono poter accedere alle aree ZTL

Immaginate un furgone portavalori zeppo di soldi costretto a fare una deviazione - ...

Read More

Cauzione Vigilanza Privata: nuove regole e no ai Confidi nell'elenco generale

ROMA - Due novità in tema di cauzione: un aspetto diffusamente contestato, a ...

Read More

cassaforte-sicurezza-privacyInvestigatori privati e privacy. Facebook la definirebbe “una relazione complicata”. Eppure il Presidente di Federpol (Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni le Informazioni e la Sicurezza), Agatino Napoleone, è stato ricevuto niente meno che dal Garante Europeo della Protezione Dati e da una rappresentanza di deputati al Parlamento Europeo a Bruxelles. Durante gli incontri sono stati esaminati i problemi derivanti dall’obbligo di comunicazione delle attività investigative in conformità degli articoli 13 e 14 del nuovo Regolamento sulla Protezione Dati (2016/679). Continua a leggere

trasporto-euroChe le cauzioni nel settore della sicurezza privata siano esose è un dato di fatto; che però vadano abolite del tutto è opinabile. Diciamo che, forse, si potrebbe trovare un compromesso. Non va invece per il sottile la Lega, che intende presentare un progetto di legge di “Riforma della sicurezza ausiliaria privata” teso, in prima battuta, ad abrogare il sistema delle cauzioni incardinato sull’art 137 TULPS e successivi Decreti Ministeriali. Continua a leggere

sparo-pistolaIl decreto di guardia particolare giurata viene attualmente rilasciato dal Prefetto della provincia nella quale la guardia lavora in maniera prevalente, mentre è il Prefetto della provincia del luogo di residenza della gpg ad essere competente per il rilascio del porto d’armi. In previsione però dell’attivazione della banca dati per le guardie giurate, il Dipartimento di PS del Ministero dell’Interno ha chiesto un parere al Consiglio di Stato per evitare il cosiddetto forum shopping (scelta indiscriminata tra più autorità egualmente competenti). Il CdS ha definito che decreto di gpg e porto d’armi dovranno essere entrambe di competenza del Prefetto del provincia di residenza dell’interessato al rilascio. E’ quindi stata emanata una circolare in materia.

Continua a leggere

Mai come oggi L’Aquilone di Pascoli sembra attagliarsi al Ministero dell’Interno che, per la vigilanza privata, sta emanando circolari (tra l’altro con una frequenza quasi impressionante) che sembrano foriere di novità …e invece rappresentano un brusco balzo all’indietro dell’amministrazione e, quindi, del settore.
Comincia così la lettera che Bastian Contrario ha mandato alla nostra Redazione a commento delle ultime circolari  emanate dall’Amministrazione dell’Interno, Dipartimento di PS. La pubblichiamo integralmente, certi che susciterà un animato dibattito. Continua a leggere

Alcune importanti aziende di vigilanza privata si sono trovate la Guardie di Finanza in casa per effetto di un‘istruttoria dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, attivata su stimolo di denunce di varie soggetti, tra i quali figurano anche blasonate Associazioni di categoria. Possibile che sia andata proprio così? Ci ha chiamati Claudio Moro, Presidente di ANIVP (Associazione Nazionale Italiana di Vigilanza Privata), che, assieme ad ASSIV, risulterebbe aver segnalato le imprese all’AGCM.

Continua a leggere

Archivi

Network

Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail

I Video

Video
Video Video Aiss