AccrediaIl 2 settembre 2017 è scaduto il termine, per gli Istituti di Vigilanza Privata operativi in ambito territoriale 4 e 5 del DM. 269/2010, per adeguare le proprie centrali operative ai requisiti indicati dalla norma EN 50518. Considerato che assai pochi sono in regola, il Ministero dell’Interno, interpellato sul punto da Accredia (che vigila sull’operato degli Organismi di Certificazione), ha dichiarato che la “proroga di fatto” sino al 2 gennaio 2018 vale non solo per gli Istituti di Vigilanza che non abbiano ancora ottenuto la certificazione UNI 10891- DM 269/2010, ma anche per l’adeguamento delle centrali operative già certificate UNI 11068 –DM 269:2010. Quindi, scrive Accredia, se il termine per le verifiche di conformità delle centrali resta il 2 settembre, in caso di non conformità accertate le relative azioni correttive dovranno però essere messe in campo e riverificate dagli enti di Certificazione entro il 02/01/2018.  Gli eventuali provvedimenti di sospensione/revoca del certificato UNI 10891 – DM 269/2010 potranno quindi essere adottati solo dopo il 2 gennaio 2018.

Resta però ovviamente fermo l’obbligo, da parte degli Organismi di Certificazione, di segnalare eventuali criticità a Prefettura e Ministero dell’Interno (incluso l’eventuale rifiuto dell’Istituto di Vigilanza – per qualsivoglia ragione – a far effettuare le verifiche entro il 2 settembre scorso).

CircolareAccredia17 2017 EN 50518
CircolareAccredia17 2017 EN 50518
CircolareAccredia17_2017_EN_50518.pdf
83.0 KiB
35 Downloads
Dettagli
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video