Riforma Tulps

Da un regio decreto del 1931 ai giorni d’oggi. Storia di una riforma che dura da oltre 70 anni.
Sottoponi alla redazione le tue proposte editoriali: vogliamo sentire la tua voce obliqua.
ATTENZIONE: per dar corso alle numerose richieste che ci pervengono dai lettori, ci occorrono le generalità del mittente e l’Istituto/Agenzia di appartenenza. Ovviamente non verranno divulgate (è una norma precauzionale contro perditempo e richieste fasulle): www.vigilanzaprivataonline.com si impegna sempre a garantire l’anonimato di chi fa sentire la propria voce.

Anche in risposta alle frequenti lettere al Direttore sulla materia, segnaliamo l’interessante articolo di Leandro Abeille e Cesira Cruciani pubblicato sul sito Altalex il 4 agosto 2017  e dedicato alle guardie particolari giurate e ai poteri a loro conferiti in quanto incaricati di Pubblico Servizio. La risposta sintetica è: pochissimi.

Continua a leggere

A.N.G.G.I., Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane, ha aperto le selezioni per un corso di formazione teorico-pratico della durata di 48 ore per aspirante guardia particolare giurata, conforme alle direttive del Decreto Ministeriale 269/10. Ma chi è ANGGI e di cosa si occupa? Ne parliamo con il suo Presidente Nazionale Fabio Padovani.
Continua a leggere

Tanto tuonò che piovve. Accertato che, ad oggi, solo 393 Istituti di Vigilanza Privata su 1367 (davvero?) si sono certificati, per un misero 28,74% del totale (che, anche considerando le certificazioni in corso, non arriva comunque al 40%), il Ministero dell’Interno ha deciso di finirla. Nel rammentare che la certificazione è obbligatoria non solo per accedere alla licenza ex 134 TULPS, ma anche per mantenerla, e che l’attuale situazione, oltre a rappresentare un imbarazzante vulnus nel sistema di verifiche dell’autorità tutoria, genera paradossali distorsioni della concorrenza (chi si è certificato ha speso tempo e soldi che dovrà poi ricaricare sui servizi, mentre i furbetti sguazzano allegramente sui ribassi), il Ministero esorta Prefetti a Questori a mettere mano seriamente alla questione. E non si tratta più di blandi solleciti alle periferie, ma di un vero vademecum sanzionatorio.
La ricreazione è finita, dunque? Fino ad un certo punto…

Continua a leggere

Servizi fiduciari o portierato? La certezza è che si tratta di un mercato in crescita: ne abbiamo parlato con Bruno Fragnito. Al timone del gruppo Benex srl, Fragnito è anche attivo sul fronte associazionistico, rivestendo la carica di Presidente di AOSIS (Associazione Operatori Servizi Integrati di Sicurezza, prima associazione di categoria per i servizi fiduciari), nonché di Presidente della Sezione Trasporti – Mobilità – Sicurezza di Confindustria Benevento.
Continua a leggere

tribunale-milanoDai Portieri ai Carabinieri: dopo la strage di Claudio Giardiello del 2015, la sicurezza del Tribunale di Milano torna ad essere affidata alle forze dell’ordine.
Bene, anche se forse sarebbe bastato che il Comune di Milano rispettasse le norme, che prevedono l’utilizzo esclusivo di guardie giurate armate per i servizi di sicurezza su obiettivi sensibili come il Tribunale di un’importante metropoli. Ma è cosa nota che i numerosi ricorsi avanzati contro la scelta di utilizzare personale disarmato sono stati immancabilmente bocciati dal TAR. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video