aiss

Operatori di sicurezza privata a sostegno delle forze dell’ordine nella gestione dei centri di accoglienza migranti. Questo il provocatorio tema che Federsicurezza ha portato all’attenzione dell’amministrazione dell’Interno lo scorso 15 novembre e che ha coinvolto più professionalità: dalla vigilanza privata ai servizi fiduciari, dalle investigazioni private agli addetti ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo. Ciascuno per le proprie competenze.

Continua a leggere

Un evento di altissimo profilo politico, che vedrà la filiera della sicurezza dialogare con le più alte cariche dell’Amministrazione dell’Interno. Questo lo spirito della nuova iniziativa FederSicurezza per il prossimo 15 Novembre 2017 in FieraMilano-Rho (in occasione della mostra SICUREZZA). Il forum, di natura tecnico-politica, è dedicato all’attuale e spinoso tema: “Dalla protezione del territorio al presidio dei confini: possibile ruolo della sicurezza privata nella gestione dei fenomeni migratori“.
Verranno illustrati casi di studio ed esperienze estere. Continua a leggere

Circolari del Ministero dell’Interno che usano il termine stewarding con riferimento al personale che gestisce la sicurezza negli eventi musicali, sportivi, culturali: ma gli Steward non dovevano stare negli stadi? Parliamo delle Circolari del 23 maggio, 7 e 19 giugno che – nell’individuare misure atte a far fronte all’aumento delle manifestazioni pubbliche tipiche della stagione estiva come pure a situazioni critiche (vedi Torino) – ipotizzano il ricorso a “stewarding” o non meglio precisati “operatori appositamente formati con compiti di accoglienza, instradamento, regolamentazione dei flussi anche in caso di evacuazione, osservazione ed assistenza al pubblico”. Espressioni ambigue, che possono generare anomalie ed irregolarità su servizi che il DM 6 ottobre 2009 attribuisce chiaramente agli addetti ai servizi di controllo.
Continua a leggere

Il 16 giugno alle 11.30, presso la sala stampa della Camera dei Deputati, sarà presentato il nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti delle Agenzie di sicurezza sussidiaria e degli Istituti investigativi e di sicurezza (controllo attività spettacolo, intrattenimento, commerciali, fieristiche, servizi di accoglienza, guardiania e monitoraggio aree) siglato da AISS assieme a UGL Terziario, UGL Sicurezza Civile e Federterziario. Continua a leggere

Soddisfazione da parte di AISS, Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria, per la pubblicazione in Gazzetta ufficiale di alcune delle richieste presentate dall’associazione al ministero dell’Interno. La prima richiesta accolta consentirà finalmentte agli addetti alla sicurezza di cominciare a lavorare dopo 30 giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione alle liste prefettizie. Sono state poi normalizzate le richieste relative all’integrità morale dei richiedenti, stabilendo che gli operatori debbano disporre di un contratto regolare con il datore di lavoro. E’ stata anche modificata la norma sui rinnovi dei cartellini: da oggi si potrà continuare a lavorare nell’attesa del rinnovo. Introdotta, inoltre, la possibilità di formare squadre con personale non decretato con modalità contemplate nei protocolli d’intesa territoriali.

Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss