Ex Buttafuori

buttafuori-vigilanza-privataSei un addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi (ex “buttafuori”)? Fai sentire la tua voce obliqua!

Invia a redazione@vigilanzaprivataonline.com suggerimenti, esperienze, best practise, richieste di chiarimenti.

ATTENZIONE: per dar corso alle numerose richieste che ci pervengono dai lettori, ci occorrono le generalità del mittente e l’Istituto/Agenzia di appartenenza. Ovviamente non verranno divulgate (è solo una norma precauzionale contro perditempo e richieste fasulle): www.vigilanzaprivataonline.com garantisce sempre l’anonimato di chi fa sentire la propria voce.

Soddisfazione da parte di AISS, Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria, per la pubblicazione in Gazzetta ufficiale di alcune delle richieste presentate dall’associazione al ministero dell’Interno. La prima richiesta accolta consentirà finalmentte agli addetti alla sicurezza di cominciare a lavorare dopo 30 giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione alle liste prefettizie. Sono state poi normalizzate le richieste relative all’integrità morale dei richiedenti, stabilendo che gli operatori debbano disporre di un contratto regolare con il datore di lavoro. E’ stata anche modificata la norma sui rinnovi dei cartellini: da oggi si potrà continuare a lavorare nell’attesa del rinnovo. Introdotta, inoltre, la possibilità di formare squadre con personale non decretato con modalità contemplate nei protocolli d’intesa territoriali.

Continua a leggere

discoteca-discoFIRENZE – Tre anni di stretta collaborazione tra gestori dei locali da ballo, forze dell’ordine e servizi di sicurezza privata. Questo il contenuto del Protocollo per la sicurezza nelle discoteche ed in prossimità delle stesse, finalizzato a contrastare violenza, uso e commercio di sostanze stupefacenti, abuso di alcool, e volto ad orientare i giovani verso forme di intrattenimento sane. L’intesa, sottoscritta lo scorso 15 novembre dal Prefetto di Firenze Alessio Giuffrida e dai rappresentanti locali delle Associazioni di categoria dei gestori dei locali notturni e dei servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo (ex-buttafuori), dà vita ad un’avanzata sinergia tra le Forze dell’ordine e gli operatori del settore. Continua a leggere

trenordGuardie armate su alcune linee Trenord senza rincaro dei biglietti, almeno nella fase sperimentale. L’iniziativa, che risponde alla recrudescenza di atti violenti sui treni (uno per tutti: il capotreno accoltellato da una gang di latinos), giunge a pochi giorni dalla presentazione della “carrozza sicura”, dotata di telecamere e bottone sos. Per il 2017 si intende mettere in campo un Piano straordinario per la sicurezza sui treni con l’impiego di circo 250-300 guardie armate. Ma c’è chi propone anche l’utilizzo degli addetti ai servizi di controllo, “personale disarmato ma tecnicamente idoneo la cui preparazione prevede comunicazione interpersonale, comunicazione in presenza di persone diversamente abili, tecniche di mediazione dei conflitti e tecniche di interposizione (contenimento, autodifesa, sicurezza dei terzi)”. Lo sostiene Franco Cecconi, presidente dell’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria. Continua a leggere

logo-aissIl mercato della security disarmata: sicurezza nei locali da ballo, portierato, investigazione privata, stewarding e molte altre figure non armate. Un mercato in crescita, ma anche in affanno per un diffuso fenomeno di concorrenza sleale e normative inadeguate, nonostante il recente riordino del settore. Ne abbiamo parlato con il Presidente di AISS (Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria) e di ENBISIT (Ente Nazionale Bilaterale Sicurezza Investigazioni e Tutela), Franco Cecconi. Continua a leggere

Il prossimo 16 settembre l’Ente Nazionale Bilaterale Sicurezza Investigazioni e Tutela ENBISIT incontra a Milano gli operatori del settore presso il Circolo Filologico Milanese in Via Clerici 10. L’ENBISIT Conference intende proporsi come un momento di riflessione e di confronto sul tema della sicurezza nelle discoteche, sugli attori del processo di produzione di sicurezza e sul recente intervento normativo in materia. Non mancheranno cenni sulla contrattualistica del settore, a breve chiamata al rinnovo del CCNL, e sulle iniziative dell’Ente e dei Fondi associati per sostenere le imprese. Questo il programma.
Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video