Vigilanza privata: la certificazione come plusvalore spendibile

franco-fontana-kiwaNessuna proroga per la certificazione nella vigilanza privata: per essere in regola occorre ora esibire in Prefettura un contratto con un ente accreditato che attesti quanto meno l’intenzione di avviare a breve il processo (ma qualche Prefetto chiede il completo adeguamento per fine mese). Nonostante ciò, ancora non si è vista una vera corsa alla certificazione. Pare che le aziende stiano insomma alla finestra, forse in attesa di comprendere meglio alcuni passaggi.  Ne abbiamo parlato con Franco Fontana, Direttore certificazione delle persone presso Kiwa Cermet Italia SpA

Continua a leggere

Pensione anticipata per le guardie giurate? Forse. Parola di PD

emanuele_fiano

In un periodo di profonda trasformazione per il mercato del lavoro, ci siamo più volte interrogati sul destino di chi si occupa di sicurezza privata, spesso impegnato in lavori non meno usuranti di quelli svolti dagli operatori della pubblica sicurezza.
Se in un primo tempo si era aperto uno spiraglio di luce sulla possibilità che anche la vigilanza privata potesse ottenere uno “sconto pensionistico”, tale possibilità è parsa sfumare definitivamente nelle proposte di legge poi depositate alla Camera, incentrate solo sugli addetti alla sicurezza pubblica.
Ma non tutto è perduto: l’On. Fiano (PD) ai microfoni di www.vigilanzaprivataonline.com dichiara infatti che “a lavori assimilabili non possono essere corrisposti specificità eccessivamente diverse”, che – tradotto dal politichese all’italiano – vuol dire: se gli operatori di pubblica sicurezza otterranno la pensione anticipata, forse qualcun altro potrebbe godere di un trattamento analogo.
Leggetevi l’intervista e commentate.

Continua a leggere

Guardie giurate in congedo: storia di una categoria

Monumento-caduti-guardie-giurate

PIACENZA – Si è tenuto a Piacenza l’annuale raduno delle ex guardie giurate, un momento aggregativo di grande commozione, nato dall’iniziativa di alcune ex GPG che hanno amato e difeso il proprio mestiere con le unghie e con i denti, nella convinzione di svolgere un lavoro che non si conclude con la riconsegna della divisa, ma che prosegue nella difesa di alcuni importanti valori a favore della collettività.
Ne parliamo con il Presidente dell’associazione Guardie Giurate in Congedo, Giordano Lacasella.

Continua a leggere

Vigilanza privata e capacità tecnica: domande e risposte

capacità tecnica

Se ne parla da anni, ma in Italia ci si muove all’ultimo momento, non è una novità. Fatto sta che dopo il 16 marzo (entrata in vigore del DM sulla capacità tecnica, rappresentato nella grafica in caratteri horror) si è scatenato il panico. In redazione giungono continue richieste di chiarimenti – soprattutto da parte di imprenditori della vigilanza privata, ma anche da parte delle guardie giuratesu come affrontare gli adeguamenti richiesti.
Si tratta di un decreto articolato e complesso, che coinvolge diverse aree d’intervento – non tutte purtroppo coperte dalla nostra sfera consulenziale diretta. Ci siamo quindi rivolti ad un consulente specializzato (Annamaria Domenici, Presidente di SicurServizi – braccio formativo e consulenziale di Federsicurezza), per chiarire almeno i punti essenziali, quelle che gli inglesi chiamano FAQ.

Continua a leggere

Controllare le ronde per acquisire nuove quote di mercato

controllo di ronda

Per la vigilanza privata sono momenti molto duri: una riforma in atto che finora ha dispiegato solo effetti negativi, la necessità di essere più competitivi e tecnologici per fronteggiare la concorrenza interna ed esterna, uno sciopero delle guardie giurate in arrivo e un CCNL che attende il rinnovo da quasi 2 anni. Il tutto in un clima di  crisi che sta mietendo molte vittime anche nel nostro settore. Come aggiornarsi, acquisisre nuove quote di mercato ed essere competitivi se la coperta si fa sempre più corta?
Ne parliamo con Paolo Gualtieri
.

Continua a leggere