Investigazioni Private

LOGO-investigatori2Sei un investigatore privato? Fai sentire la tua voce obliqua!
Invia a redazione@vigilanzaprivataonline.com suggerimenti, esperienze, best practise, richieste di chiarimenti. Daremo ascolto a tutti!
ATTENZIONE: per dar corso alle numerose richieste che ci pervengono dai lettori, ci occorrono le generalità del mittente e l’Istituto/Agenzia di appartenenza. Ovviamente non verranno divulgate (è una norma precauzionale contro perditempo e richieste fasulle): www.vigilanzaprivataonline.com si impegna sempre a garantire l’anonimato di chi fa sentire la propria voce.

truffaIn un recente incontro presso la sede ANIA – Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici – a Roma, i vertici di Federpol (Federazione Italiana Investigatori Privati) e quelli del settore antifrode hanno promosso il ruolo dell‘investigatore privato nel contrasto alle frodi assicurative. L’incontro romano, che seguiva diversi incontri nella sede ANIA milanese, dovrebbe portare all’attivazione di un percorso congiunto di formazione degli investigatori privati e degli addetti ai servizi antifrode.

Continua a leggere

federsicurezza-15-dicNasce Federsicurezza Toscana, primo esperimento federale territoriale a vocazione “glocal”: respiro globale con taglio e cultura locali. E’ successo a Firenze il 15 dicembre alla tappa finale del Roadshow di Federsicurezza che ha preso l’avvio, un anno prima, proprio nella città medicea. Il nuovo progetto nasce dalla volontà di alcuni operatori della sicurezza disarmata di condividere esperienze e competenze, sulla scorta di un modello fiorentino che mette assieme i vari tasselli del sistema sicurezza, pubblica e privata, e che potrebbe essere esportato a livello nazionale. Ma facciamo un passo indietro. Continua a leggere

master-unicusanoL’Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma, con il patrocinio della Camera Penale di Roma e di Federpol, Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni le Informazioni e la Sicurezza, attiva per l’Anno Accademico 2015/2016 il Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in “Crime Scene Investigation”, afferente alla Facoltà di Giurisprudenza. Al superamento della prova finale, i corsisti riceveranno l’Attestato del Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in “Crime Scene Investigation”. Il titolo è rilasciato ai sensi dell’Allegato G commi 1 e 2 lettera c. del DM 1 dicembre 2010, n. 269 (e successive modifiche e integrazioni) recante disciplina dei requisiti minimi richiesti agli investigatori privati titolari di istituti ed agli investigatori privati dipendenti. Continua a leggere

Locandina CAF Web Security_ 16.7E’ stato pubblicato il bando per la II edizione del Corso Universitario di Alta Formazione in “Web Security: attività preventive e investigative”. Il Corso, che si svolgerà presso il Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia di Bologna, si articola in 4 insegnamenti, per un totale di 80 ore di didattica frontale a partire da Gennaio 2016 (frequenza minima obbligatoria: 70%). Tra i contenuti principali: Web society e web security; Sicurezza e dimensione spaziale; Indagini investigative e web; Diritto e metodologie di sicurezza in internet.
Continua a leggere

martello-giudiceConclusa la fase di studio e di consultazione pubblica relative alla “Bozza di Codice di deontologia e di buona condotta per il trattamento dei dati personali effettuato a fini di informazione commerciale“, è stato siglato il “Codice di deontologia e buona condotta per il trattamento dei dati personali effettuato ai fini di informazioni commerciali”, che disciplina il settore dei servizi informativi sulla solvibilità e affidabilità delle persone (recupero crediti e informazioni commerciali). Grazie al lavoro congiunto del Garante della Privacy e dei rappresentanti delle associazioni di categoria sedute al tavolo (ANCIC – Associazione Nazionale tra le Imprese di Informazioni Commerciali e di Gestione del Credito, FEDERPOL -Federazione Italiana Investigatori Privati e ABI – Associazione Bancaria Italiana), il nuovo Codice fissa ora le regole per la raccolta, il trattamento e la conservazione delle informazioni, individuando idonei meccanismi per favorire la qualità e l’esattezza dei dati utilizzati. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss