AGRI e ANGGI: due manifestazioni per le guardie giurate

ROMA – Il mese di settembre si prospetta denso di appuntamenti per la vigilanza privata, con ben due presidi romani a distanza di sette giorni l’uno dall’altro.
Il primo, programmato per l’11 settembre 2013 sotto le bandiere del Quirinale e firmato AGRI, chiede “un reale cambiamento nel mondo delle guardie particolari giurate“. Obiettivo della manifestazione: una politica di sicurezza lungimirante e lo status di pubblico ufficiale per le guardie giurate nell’esercizio delle loro funzioni. E lo slogan “tutti uniti sotto un unico nome: Guardie Particolari Giurate“.
Il secondo, programmato per il 19 settembre a Piazza Montecitorio e firmato A.N.G.G.I., dice basta a salari inadeguati e aziende che fanno il bello e il cattivo tempo e denuncia l’indifferenza delle istituzioni di fronte alle troppe guardie giurate che cadono sul lavoro. Al grido di “A.N.G.G.I. dice basta”, la manifestazione intende portare in piazza lavoratori, sindacati e altre associazioni analoghe.

Continua a leggere

Guardie giurate contro i pirati: autorizzato il primo servizio

pirati1ROMA – E già, con tutti i problemi che ha il settore vigilanza privata e l’imprenditoria italiana in generale, era giusto dare priorità alle questioni dell’antipirateria. E, come era prevedibile, il primo servizio di sicurezza che farà salire guardie giurate su navi mercantili italiane contro la pirateria è stato autorizzato ad una compagnia britannica: la Triskel Services. Sulla nave mercantile italiana “Pan Uno” della società partenopea Augustea Atlantica salirà quindi personale (probabilmente straniero) targato Triskel, che ha già aperto una filiale a Roma. E ha fatto bene i conti, visto che le (poche) società italiane che hanno creduto all’antipirateria non possono ancora fornire servizi perchè mancano le norme, a partire dalla circolare attuativa della legge 130.

Continua a leggere

Manifesto AGRI – ANGGI per una vigilanza privata tutta da rifare

Con tutto quello che sta succedendo, era logico attendersi un vero Manifesto – appello “per un reale cambiamento nel settore delle Guardie Particolari Giurate“. Lo ha messo in circolazione l’Associazione A.G.R.I. assieme all’A.N.G.G.I. (Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane). Dall’abusivismo ai corsi di formazione fittizi, dagli sconfinamenti del portierato ai turni massacranti: AGRI e ANGGI chiedono maggiore attenzione per le guardie giurate e una politica della sicurezza lungimirante, oltre allo status di pubblico ufficiale nell’esercizio delle proprie funzioni, entro certi ambiti.

Continua a leggere

Vigilanza Privata e Associazioni di categoria: il pensiero di un imprenditore

Riceviamo e pubblichiamo l’accorato appello di un operatore della vigilanza privata che, come tanti titolari di piccole e medie imprese di settore, sta soffrendo la morsa della crisi e non si sente rappresentato nè tutelato dalle principali associazioni di categoria. Uno spunto di riflessione sulla crisi delle vocazioni – e delle motivazioni – dell’associazionismo di categoria.

Continua a leggere

Investigazioni private, collaboratori per le indagini elementari e lavoro occasionale

Non esiste una norma specifica relativa al rapporto o contratto di lavoro occasionale tra le agenzie investigative e di informazioni commerciali ed i propri collaboratori per indagini elementari.
Esistono però diverse disposizioni, decisioni, circolari che riguardano il rapporto di lavoro occasionale in senso generale, che pertanto risultano applicabili anche ai collaboratori per indagini elementari, salvo che questi non abbiano rapporti d’impiego subordinato.
Le poche norme e circolari che trattano l’argomento non riportano precisi ed esaustivi elenchi relativi a quali siano le indagini che i collaboratori per indagini elementari possano o non possano eseguire.
Vi sono però sufficienti indicazioni per essere quasi sicuri, interpretandole logicamente, di non subire contestazioni. Eccole di seguito, nell’interessante contributo di Franco Del Rio, socio d’onore di Federpol.

Continua a leggere