“Continuità valori”: Fidelitas e Mondialpol in rete per garantire la continuità operativa nel trasporto e nella gestione di valori

Era nell’aria e probabilmente non sarà l’ultima: Fidelitas e Mondialpol hanno creato la prima rete d’impresa del settore Trasporto, Contazione e Custodia Valori.
Il suo nome ne racconta già la mission: “Continuità Valori” intende infatti garantire alla propria clientela, pubblica e privata, non solo la continuità operativa in caso di eventi critici, ma anche la qualità e la sicurezza dei processi di lavorazione dei valori e, in generale, di affidabilità dell’mpresa e di professionalità nei Servizi. Affidabilità di cui soprattutto il settore bancario sentiva l’esigenza, in particolare dopo gli ultimi, clamorosi casi di operatori privi di etica che hanno offuscato la credibilità dell’intero comparto.

Continua a leggere

ANIVP, Assvigilanza e UNIV sottoscrivono il CCNL sulla vigilanza privata

A.N.I.V.P., assieme ad ASSVIGILANZA ed UNIV, hanno sottoscritto con Filcams Cgil e Fisascat Cisl il CCNL per  Dipendenti da Istituti e Imprese di Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari  da valersi per il periodo 2013 – 2015.  Il lungo e non facile confronto che ha portato all’intesa, sana la frattura tra le parti e sancisce la ripresa di un dialogo comune, nella consapevolezza che solo l’unità degli attori del settore può garantire una risposta alle esigenze delle aziende e dei lavoratori.

Continua a leggere

Vigilanza Privata: il Gruppo Basile compra l’IVRI!

kpsm-logoE’ certo: il Gruppo Basile (che detiene, tra l’altro, KSM, Sicurtransport, Sicurcenter, Saetta Trasporti e Argo), con un’operazione lampo, ha concluso l’affare e diventerà l’unico acquirente di IVRI. Gli storici Istituti di Vigilanza Riuniti d’Italia, ormai da tempo oggetto di offerte d’acquisto da parte di cordate d’impresa, private equity e singoli Istituti, passeranno quindi al colosso più rappresentativo dell’Italia meridionale nel settore sicurezza, vigilanza privata e trasporto valori. L’operazione, del valore di circa 60 milioni euro, potrebbe dar vita ad uno dei più imponenti gruppi della sicurezza privata anche a livello europeo, con un giro d’affari da 300 milioni e oltre 6mila dipendenti su 32 sedi in Italia.

Continua a leggere