Vigilanza Proroga: proroga delle prestazioni assicurative Fasiv antiCOVID

Fasiv, Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i dipendenti da aziende del settore vigilanza privata, ha prorogato, in via straordinaria, il mantenimento della copertura assicurativa dei lavoratori iscritti, dipendenti di aziende che hanno avuto accesso agli ammortizzatori sociali e che ne inviino documentazione.
A fronte della sempre maggiore richiesta, il Fondo Fasiv ha implementato le prestazioni dirette con l’introduzione del rimborso dei tamponi antigenici/molecolari per la rilevazione del COVID-19, effettuati nel periodo 01/01/2021 – 30/06/2021. Importo massimo rimborsabile: € 40,00 per iscritto.

Continua a leggere

Circolare porto d’armi: benissimo, se si capisse qualcosa

Per una volta il nostro polemico Bastiancontrario sembra essere un Bastianconcorde. Tema: la circolare del Ministero dell’interno sulla proroga del porto d’armi, che chiarisce che le autorizzazioni scadute tra il 31/01 e il 31/07 2020 e quelle scadute dal 1 agosto e non ancora rinnovate sono prorogate al 29/07/2021.  La disposizione semplifica le procedure spiegando anche che ogni volta che lo stato d’emergenza viene prorogato, le autorizzazioni sonno prorogate per i 90 giorni successivi alla cessazione dello stesso. Applausi, dunque? Secondo Bastiancontrario nel merito sì, ma nel metodo meno perchè per capire  cosa vuol dire il Dipartimento serve un traduttore dal ministeriese all’italiano.

Continua a leggere

CCNL Vigilanza privata: due incontri e ancora dubbi

Dopo lo sciopero della Vigilia di Natale, i sindacati FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL e UILTUCS- UIL sono tornati al tavolo delle trattative con le Associazioni datoriali per parlare di rinnovo del CCNL della Vigilanza Privata e dei servizi fiduciari. Nei due incontri le parti sociali si sono confrontate in tema di orario di lavoro, mercato del lavoro e classificazione sulla base delle nuove proposte di parte datoriale.

Continua a leggere

Trasporto valori e circolazione contante in ginocchio causa Covid: lettera ESTA a Ursula von der Leyen

ESTA, Associazione europea delle aziende del trasporto valori cui aderisce per l’Italia Assovalori, ha scritto alla Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen per richiedere misure a tutela della filiera del trasporto valori e della circolazione, custodia e contazione del contante, gravemente danneggiata dall’emergenza in corso. La lettera sfata diversi miti circolati in piena pandemia, a partire dalla demonizzazione del denaro contante quale mezzo di trasmissione del contagio. Il tutto ad esclusivo vantaggio delle società di carte e di pagamento mobile, tutte non europee.

Continua a leggere