In un'Italia meno sicura, la vigilanza privata è a rischio default

ROMA - Cresce l'insicurezza nel paese, reale e percepita. Per il Censis gli ...

Read More

ANGGI: le guardie giurate sono agenti di polizia giudiziaria

Le guardie giurate aderenti ad ANGGI, Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane, non soddisfatte ...

Read More

L'orario di lavoro nella Vigilanza Privata lo decide il CCNL

Torniamo sull'orario di lavoro. Ricordate che per i servizi della vigilanza privata è ammessa ...

Read More

ASSIV: vigilanza privata e trasporto valori devono poter accedere alle aree ZTL

Immaginate un furgone portavalori zeppo di soldi costretto a fare una deviazione - ...

Read More

Cauzione Vigilanza Privata: nuove regole e no ai Confidi nell'elenco generale

ROMA - Due novità in tema di cauzione: un aspetto diffusamente contestato, a ...

Read More

Rosario BasileE’ stato formalizzato il closing della compravendita del colosso IVRI da parte del Gruppo Basile, che detiene, tra l’altro, KSM, Sicurtransport, Sicurcenter, Saetta Trasporti e Argo. Gli Istituti di Vigilanza Riuniti d’Italia, da tempo oggetto di offerte d’acquisto da parte di cordate d’impresa, private equity e singoli Istituti, passano quindi al colosso più rappresentativo dell’Italia meridionale nel settore sicurezza, vigilanza privata e trasporto valori, guidato dalla storica famiglia Basile. Con questa operazione, del valore complessivo di 65 milioni di euro, la holding BIKS (Basile IVRI KSM Sicurtransport) dà vita al più importante gruppo di vigilanza privata in Italia, con un market share di partenza del 14%. In questa intervista esclusiva a www.vigilanzaprivataonline.com, l’avvocato Rosario Basile racconta obiettivi e retroscena dell’operazione.
Continua a leggere

antonello villaChe tipo di Europa vogliamo? Ce lo siamo chiesti tutti in quest’ultima, accesissima tornata elettorale dove si sono fronteggiati euroscettici, rassegnati ed europeisti convinti. La domanda riguarda anche la vigilanza privata italiana, rappresentata in Europa dal CoESS per il tramite di Federsicurezza: chi produce servizi di sicurezza privata vuole un’Europa più presente, dirigista e rigorosa o vuole un’Europa più flessibile, defilata e attenta alle peculiarità di un paese come il nostro, che dei distinguo ha fatto la propria bandiera? Senza dubbio sappiamo contestare l’Europa quando incardina procedure d’infrazione a nostro danno o ci cala dall’alto delle modifiche normative, salvo però invocare la stessa Europa quando non ci piacciono alcune disposizioni nazionali. Del resto, “les Italiens..!” è un’espressione tristemente nota negli ambienti europei: rappresenta il nostro modo di fare lobby con richieste incoerenti, confuse e da ribaltare al momento più opportuno. E allora: cosa vogliamo da questa Europa? L’abbiamo chiesto ad Antonello Villa, Vice Presidente del CoESS. Continua a leggere

anna-maria-domeniciNorme più adeguate e maggiori controlli, un’Europa più attenta ma anche capace di comprendere le peculiarità del nostro paese, e ancora: più formazione, più idee, più ottimismo, più ammortizzatori sociali, più spirito di squadra e per forza più lobby verso gli interlocutori politici e amministrativi. Questa la top nine di iniziative che Annamaria Domenici ha stilato per rinvigorire il settore della vigilanza privata italiana. Iniziative di cui si farà carico, relativamente alle sue competenze, in qualità di nuovo Segretario Generale dell’UNIV, Unione Nazionale Istituti di Vigilanza. Continua a leggere

logo_federpolROMA – Lo scorso 5 aprile si è tenuta l’Assemblea Generale dei Soci Federpol – Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni, per le Informazioni e per la Sicurezza. Il Presidente Nazionale Agatino Napoleone ha aggiornato i soci sulle attività svolte dal nuovo direttivo: dall’aggiornamento del sito e delle funzioni tecnologiche dell’organo di rappresentanza, al consolidamento di rapporti programmatici e strategici con le altre associazioni del comparto, fino al prossimo cambio di sede in via Milano 51 a Roma. Rilevante anche l’ingresso di 113 nuovi soci a rafforzare le fila associative e la messa a punto di rigorosi criteri di controllo per garantire la massima trasparenza gestionale e amministrativa. Continua a leggere

ROMA – Vigilanza Privata, rinnovo CCNL e bilateralità: UGL-Sicurezza Civile dichiara di essere stata arbitrariamente estromessa dall’Ente Bilaterale e di non aver approvato i nuovi accordi sui riposi giornalieri. UGL annuncia pertanto, per il prossimo 3 giugno (h 09:00 13:00), una manifestazione in Piazza Ss. Apostoli a Roma “per rivendicare i diritti e le tutele violate del CCNL di categoria, contro l’ostracismo dell’Ente Bilaterale e la complicità delle Associazioni che impediscono il regolare svolgimento delle attività legate alla vigilanza”.
Continua a leggere

Archivi

Network

Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail

I Video

Video
Video Video Aiss