logo_federpolROMA – Lo scorso 5 aprile si è tenuta l’Assemblea Generale dei Soci Federpol – Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni, per le Informazioni e per la Sicurezza. Il Presidente Nazionale Agatino Napoleone ha aggiornato i soci sulle attività svolte dal nuovo direttivo: dall’aggiornamento del sito e delle funzioni tecnologiche dell’organo di rappresentanza, al consolidamento di rapporti programmatici e strategici con le altre associazioni del comparto, fino al prossimo cambio di sede in via Milano 51 a Roma. Rilevante anche l’ingresso di 113 nuovi soci a rafforzare le fila associative e la messa a punto di rigorosi criteri di controllo per garantire la massima trasparenza gestionale e amministrativa. Continua a leggere

ROMA – Vigilanza Privata, rinnovo CCNL e bilateralità: UGL-Sicurezza Civile dichiara di essere stata arbitrariamente estromessa dall’Ente Bilaterale e di non aver approvato i nuovi accordi sui riposi giornalieri. UGL annuncia pertanto, per il prossimo 3 giugno (h 09:00 13:00), una manifestazione in Piazza Ss. Apostoli a Roma “per rivendicare i diritti e le tutele violate del CCNL di categoria, contro l’ostracismo dell’Ente Bilaterale e la complicità delle Associazioni che impediscono il regolare svolgimento delle attività legate alla vigilanza”.
Continua a leggere

TREVISO – Che fine ha fatto l’acquisto della North East Services, che sembrava imminente?  L’ultima tranche dell’asta delle auto di proprietà dell’universo Compiano si è conclusa con l’incasso di 155.300 euro, che si sommano ai 90 mila euro della prima battuta d’asta. E la parte dei servizi fiduciari, la Sfs – Servizi Fiduciari sicurezza, partecipata al 95% dalla Nes, è già stata acquistata dalla piacentina Vision Security. Nonostante ciò, la vendita della nota società di vigilanza privata e trasporto valori non sembra potersi concretizzare in tempi brevi. Il rischio è che quindi scadano i contratti in essere e venga meno la continuità aziendale, quindi – con molta probabilità – anche quella occupazionale. Continua a leggere

ROMA – Il tema dei riposi è stato molto dibattuto e spesso è stato motivo di scontro tra rappresentanze datoriali della vigilanza privata e rappresentanti sindacali delle guardie giurate.
Lo scorso 15 maggio, però, A.N.I.V.P., ASSIV, ASSVIGILANZA, UNIV, AGCI, LEGACOOP SERVIZI, FEDERLAVORO E SERVIZI – CONFCOOPERATIVE hanno sottoscritto con Filcams CGIL e Fisascat CISL un accordo che amplia la portata dell’art. 72 del CCNL Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari. Con differenti modalità e garanzie per i lavoratori, il riposo giornaliero potrà ora essere inferiore alle 11 ore giornaliere per 48 volte nel corso dell’anno, contro le 12 originariamente convenute.  Nello specifico l’accordo – di natura transitoria, nella more della contrattazione di secondo livello, e con effetto fino al 31/12/2015 – prevede che, “fermo restando quanto previsto dall’art. 72 del CCNL, ulteriori riposi giornalieri di durata non inferiore a 9 ore consecutive ogni 24 ore potranno essere assegnati al lavoratore, salvo suo rifiuto, secondo lo schema precisato alla tabella A”. Continua a leggere

Avevamo già parlato delle professioni non regolamentate e della possibilità che ci rientrassero gli addetti alla security, ma stavolta abbiamo in mano qualcosa di concreto per chi opera nell’investigazione.
APIS – Associazione Professionale Investigazioni e Sicurezza ha ottenuto un importante risultato nel riconoscimento a rango di professione intellettuale dell’attività svolta dagli investigatori privati.
L’iscrizione alla gestione separata dell’INPS ottenuta da un associato APIS, nonché la sua cancellazione come impresa dalla camera di commercio, testimoniano infatti che gli investigatori privati rispondono ai requisiti sanciti dalla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013 (professioni non regolamentate), entrata in vigore il 10 febbraio 2013, norma che ha peraltro determinato la costituzione della stessa APIS. Continua a leggere

Archivi

Network

Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail

I Video

Video
Video