Primapagina

L’ANAC è ormai l’organo di riferimento in materia di gare d’appalto e assegnazione servizi nel nostro settore. Lo schema di linee guida emanate dall’ANAC per l’affidamento dei servizi di vigilanza privata richiede tuttavia un aggiornamento, a seguito del mutato contesto normativo di riferimento. La riforma del codice per gli contratti pubblici (ed in particolare il tema della suddivisione in lotti, la scelta dei criteri e il subappalto), impongono una revisione, che deve essere sottoposta al processo di consultazione pubblica. Nel parere del Consiglio di Stato, interpellato in materia dall’ANAC, si suggerisce anche di interpretare la clausola sociale in modo da non limitare la libertà di iniziativa economica e, comunque, evitando di attribuirle un effetto automaticamente e rigidamente escludente. Continua a leggere

Verisure Italia, leader nel settore dei sistemi di allarme, ha realizzato un’analisi sui tentativi di intrusione avvenuti nel 2016 e 2017 in Italia. I dati mostrano che l’appartamento resta una delle vittime preferite dalla criminalità predatoria, mostrando ancora una volta quanto il mercato residenziale, tuttora pochissimo esplorato dalla vigilanza privata, abbia invece bisogno di prevenzione e deterrenza. Continua a leggere

L’industria della sicurezza privata ha dovuto fronteggiare una crescente richiesta di servizi di sicurezza nei campi profughi (spesso malamente messi in opera) di alcuni paesi unionisti. Le condizioni per la fornitura di tali servizi dovrebbero però essere dettagliatamente indicate dalle autorità competenti affinché vengano garantiti qualità dei servizi e tutela dei lavoratori. Questo il pensiero congiunto di CoESS e UNI Europa, che in parte riprende e fa sue le linee guida del BDSW (Bundesverband der Sicherheitswirtschaft, Federazione tedesca delle imprese di sicurezza). Continua a leggere

Operatori di sicurezza privata a sostegno delle forze dell’ordine nella gestione dei centri di accoglienza migranti. Questo il provocatorio tema che Federsicurezza ha portato all’attenzione dell’amministrazione dell’Interno lo scorso 15 novembre e che ha coinvolto più professionalità: dalla vigilanza privata ai servizi fiduciari, dalle investigazioni private agli addetti ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo. Ciascuno per le proprie competenze.

Continua a leggere

anna-maria-domeniciSi prospetta un autunno caldissimo per la vigilanza privata italiana. Da un lato la trattativa per il rinnovo contrattuale sembra essere intenzionata a partorire un elefante (ma il timore è che partorisca il consueto topolino o forse nemmeno quello, visto l’immobilismo delle ultime trattative), dall’altro i movimenti di mercato, che vedono ormai in dirittura d’arrivo un essenziale “passaggio di consegne” che polarizzerà ulteriormente il comparto. E la prospettiva di incontrare nientemeno che il Ministro Minniti per prospettargli nuove opportunità di business e di sviluppo per il settore. Insomma: c’è parecchia carne al fuoco.
Ne abbiamo parlato con il Segretario Generale di UNIV (Unione Nazionale Istituti di Vigilanza), Annamaria Domenici.

Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss