FP Holding: il futuro della vigilanza privata è nelle tecnologie

13 Apr 2024

di Ilaria Garaffoni

Vigilanza privata + servizi disarmati + tecnologie per la sicurezza + investigazione privata = FP Holding. Con oltre 500 operatori e due decenni di esperienza, questa realtà intende vivere l’aumento del costo del lavoro come un’occasione per attrarre professionalità prima difficili da raggiungere ed elevare ulteriormente la qualità dei servizi. Ma il Governo deve fare la sua parte con incentivi fiscali per l’adozione di alta tecnologia e maggiore sostegno alla formazione. Ne abbiamo parlato con Fabrizio Bresciani, Direttore Generale FP Holding srl.

Ci può descrivere in 10 righe la sua azienda?

La nostra azienda, con oltre due decenni di esperienza nella sicurezza e vigilanza privata, si distingue per la sua conoscenza del mercato e del territorio di riferimento. Ad oggi siamo nel pieno di una riorganizzazione aziendale, il cui obiettivo è unificare tutte le attività sotto l’egida di FP Holding Srl. Questo ambizioso processo ci vede dedicare specifiche aziende a settori di attività distinti, ottimizzando le risorse e permettendoci di focalizzarci meglio sulle specifiche esigenze dei clienti con servizi altamente specializzati e personalizzati. Con oltre 500 professionisti altamente qualificati e un’ampia gamma di servizi, offriamo soluzioni innovative e su misura integrando alla nostra offerta tecnologie all’avanguardia.

Quali aziende interessa la vostra riorganizzazione?

Sono quattro le realtà che verranno convogliate in FP Holding.
FP Vigilanza Italia SpA rappresenta il cuore dei nostri servizi di vigilanza privata, con solide basi a Roma e Bologna. Il nostro piano industriale prevede l’apertura di ulteriori filiali per rafforzare la presenza sul piano nazionale. FP Servizi Integrati Srl unisce sotto un unico cappello la divisione Security e la divisione Facility, offrendo una gamma completa di soluzioni di sicurezza e servizi integrati. Operiamo stabilmente in Lazio, Abruzzo, Marche, Toscana, Emilia Romagna e Lombardia. FP Sistemi Srl è poi la nostra società specializzata in sistemi di allarme e videosorveglianza, che utilizza le tecnologie più avanzate, inclusa l’intelligenza artificiale. Infine, Stuppia Investigazioni Srl, la nostra storica agenzia investigativa autorizzata, copre tutti gli ambiti previsti dalla legislazione attuale, sia civili che penali.

Quanto incide il recente rinnovo contrattuale sulle dinamiche di mercato?

Il rinnovo contrattuale rappresenta un momento cruciale per il settore, influenzando significativamente sia la struttura dei costi che la qualità dei servizi offerti. Se da un lato l’incidenza elevata dei costi nel breve periodo ha rappresentato una vera e propria sfida per il raggiungimento della sostenibilità economica per tutti gli operatori, dall’altro lato ha anche reso le nostre proposte di lavoro più appetibili rispetto al passato, permettendoci di attrarre talenti e professionalità che prima erano più difficili da raggiungere. Questo aspetto è fondamentale per il nostro settore, poiché la qualità dei servizi di sicurezza inizia con la qualità delle persone che ne fanno parte.

Il problema, però, è l’utenza finale: è sensibile ai rincari del costo del lavoro?

Mentre la committenza privata tende a mostrare maggiore flessibilità, ricercando soluzioni personalizzate e di alto livello, l‘utenza pubblica è più influenzata dai vincoli di bilancio, il che richiede un attento bilanciamento tra costi e servizi offerti. Crediamo che il dialogo con il governo sia fondamentale in questo frangente, e auspichiamo iniziative che favoriscano la stabilità del settore, come incentivi fiscali per l’adozione di tecnologie avanzate di sicurezza e un sostegno più marcato alla formazione professionale nel settore.

Come immagina la vigilanza privata del futuro?

Il futuro della vigilanza privata sarà senza dubbio caratterizzato da un crescente utilizzo delle tecnologie, che andranno a integrarsi sempre più con il lavoro umano. Prevediamo un settore sempre più orientato verso soluzioni innovative come l’intelligenza artificiale e la robotica, che permetteranno di aumentare l’efficacia dei servizi di sicurezza riducendo al contempo i rischi per il personale. Inoltre, la tendenza verso una vigilanza più “disarmata” e meno invasiva sarà bilanciata dalla necessità di garantire livelli di sicurezza elevati, richiedendo così un approccio più sofisticato e basato sulle competenze. Infine, la polarizzazione del mercato richiederà una maggiore specializzazione, con aziende che si distingueranno per la qualità dei servizi offerti e la capacità di rispondere in modo flessibile alle esigenze di una clientela sempre più eterogenea.

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi