La security negli aeroporti di Venezia e Treviso passa a Sicuritalia

Triveneto Sicurezza, che cura i servizi di security presso gli aeroporti di Venezia e Treviso ed è controllata dal Gruppo SAVE (che si occupa di gestione aeroportuale, infrastrutture di mobilità, Food & Beverage e Retail), è stata ceduta a Sicuritalia, leader italiano della sicurezza e vigilanza privata. Una business unit del Gruppo si occupa della gestione della sicurezza delle infrastrutture critiche, fra le quali quelle aeroportuali.
L’operazione, si legge nel comunicato SAVE, è stata pensata in un’ottica di maggiore efficienza dell’operatività degli scali e di elevata specializzazione dei servizi al passeggero ed è stata frutto di un positivo confronto con i sindacati finalizzato alla tutela dei livelli occupazionali e salariali.

Le prospettive per il trasporto aereo sono infatti di una graduale ripresa del traffico. Benché la nuova variante abbia frenato il percorso di recupero dei volumi pre-pandemici iniziato a giugno 2021, il Gruppo SAVE guarda comunque con positività alla stagione primaverile ed estiva.

In particolare, all’aeroporto Marco Polo di Venezia sono previste l’apertura delle basi di Ryanair e Wizzair e la riattivazione dei voli intercontinentali sul Nord America, mentre al Canova di Treviso
è confermata la base di Ryanair con un ampio programma di voli.
Novità che vanno a favore dell’intera occupazione dei due aeroporti e a sostegno dell’intera filiera che ruota attorno all’attività degli scali.