Primapagina

Abbiamo ricevuto diversi commenti sulla partecipazione allo sciopero della vigilanza privata dell’1 e 2 febbraio scorsi. Dal segretario generale CGIL Maurizio Landini, che chiede di riavviare subito il confronto per rinnovare il CCNL e dare rapide risposte ai lavoratori, a guardie giurate come Danilo Ferri, che ci parla del suo lavoro, della sua vita quotidiana e del senso dello sciopero nel 2019. Riprendiamo la sua lettera aperta (un messaggio che merita di essere ascoltato, nella sua semplicità e verità) e ringraziamo Salvatore Cortese per la bella foto del corteo milanese.

Continua a leggere

cappello-gpgDa oggi 1° febbraio 2019 è attiva la banca dati nazionale degli operatori della sicurezza privata (DBNOS), alimentata dai registri delle guardie giurate tenuti nelle singole Prefetture. Da una parte costituirà una base di informazioni strutturate che consentono al Prefetto ed al Questore di disporre di un quadro costantemente aggiornato sull’evoluzione della vigilanza privata nel territorio di competenza, dall’altra semplifica ed accelera gli adempimenti amministrativi riguardanti il personale giurato, a cominciare dal rilascio e dal rinnovo dei decreti di approvazione della nomina a guardia giurata. Continua a leggere

Incrociano le braccia oggi e domani i 70mila addetti della vigilanza privata e dei servizi fiduciari in attesa del nuovo CCNL scaduto nel 2015. Per i soli addetti ai servizi aeroportuali lo sciopero è posticipato all’intero turno del 25 marzo. La mobilitazione si svolge con due manifestazioni (a Milano oggi 1° febbraio e a Napoli domani): nel capoluogo lombardo è previsto un presidio davanti alla Prefettura, in corso Manforte angolo Via Vivaio; nel capoluogo campano è previsto un concentramento in Piazza Mancini, nei pressi di Piazza Garibaldi e con un corteo che raggiungerà Piazza Matteotti.
Continua a leggere

Come promesso, dopo l’incontro con le Associazioni di categoria del settore vigilanza privata, l’On. Nicola Molteni ha incontrato le rappresentanze sindacali del comparto per farsi un quadro completo e dettagliato della situazione. Situazione peraltro particolarmente tesa per lo stato di agitazione e la proclamazione dello sciopero indetto per i giorni 1 e 2 Febbraio 2019.  Durante la riunione al Viminale, le OO.SS hanno rappresentato al Sottosegretario all’Interno Molteni le questioni maggiormente avvertite dal personale che opera nelle imprese di sicurezza privata.

Continua a leggere

controllo-aereoportoI sindacati FilcamsCGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL hanno rettificato le modalità di proclamazione dello sciopero del settore vigilanza privata e sicurezza, posticipandolo, solo ed esclusivamente per quanto riguarda gli addetti ai servizi aeroportuali, al 25 Marzo su tutto il territorio nazionale e per l’intera durata del servizio (ore 0,00-24,00). Lo sciopero indetto per i giorni 1 e 2 Febbraio resta quindi confermato per tutte le altre categorie di lavoratori del settore, unitamente alle manifestazioni già indette (a Milano il giorno 1 e a Napoli il giorno 2). Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video