Vigilanza Privata: il ritorno del massimo ribasso sarebbe devastante

Alzate di scudi da più parti per la bozza di Decreto Semplificazioni 2021, che all’art. 29 comma 3 reintroduce l’aggiudicazione delle gare d’appalto sulla base del criterio del prezzo più basso, oltre ad eliminare la soglia del 40% per il subappalto di lavori: che impatto potrebbe avere in un comparto di servizi, per giunta sensibili, come la sicurezza e vigilanza privata? L’abbiamo chiesto a Luciano Basile, CEO Sicurtransport.

Continua a leggere

Bari: sicurezza “a rimborso spese” al Politecnico

Eccellente. Non facciamo a tempo a scandalizzarci per un abuso, che subito ce ne piove in testa un altro, sempre più spudorato e indecente. Questa volta è il Politecnico di Bari che – lo scrive nero su bianco, casomai ci sorgesse il dubbio di avere le traveggole – riconoscerà un rimborso spese giornaliero per singolo addetto di ben € 35,00. Per cosa? Ma ovviamente gestire i flussi di pubblico e monitorare la temperatura corporea, a contrasto della diffusione del Covid-19. Ma ohibò: non erano forse attività di spettanza dei professionisti della sicurezza? Guardie giurate, operatori fiduciari, addetti ai servizi di controllo, foss’anche investigatori privati, ma comunque non volontari? Perchè i volontari si pagano a rimborso spese, in barba alle leggi e alla faccia dell’erario. Vedremo come li vestiranno stavolta: da parà o da comuni cittadini?

Continua a leggere

Vigilanza privata e servizi di sicurezza: oggi e domani secondo Italo Soncini

Come si presenta il mercato italiano dei servizi di sicurezza privata oggi? Quali modelli di business caratterizzano le aziende leader? Quali punti di debolezza presenta il settore? Sarà mai in grado di internazionalizzarsi? Come si può immaginare il comparto della vigilanza privata e sicurezza tecnologica tra 5 anni? L’abbiamo chiesto a Italo Soncini, Managing Director Alvarez & Marsal e Commissario Straordinario di Securpol Group, ma anche ex CEO di IVRI, regista della cessione del Gruppo a BSK Securmark e consulente nel successivo acquisto da parte di Sicuritalia.

Continua a leggere

Vigilanza privata: in saldo anche i servizi antipirateria?

Storie di ordinaria pirateria. Oggi il nostro anonimo e fumantino Bastiancontrario si dedica ad un tema specifico (i servizi di sicurezza antipirateria) per allargarsi ad un tema fin troppo generale (il costo della qualità). Il soggetto è un armatore, che chiede di affidare i servizi antipirateria ad un istituto di vigilanza privata non italiano perchè gli operatori nazionali avrebbero, causa Covid, troppe difficoltà a raggiungere le sedi di servizio. Vero che a pensare male si fa peccato, ma non sarà per caso che le nostre imprese costano un filino di più dei colleghi stranieri? Chiedo per un’amica. E miracolosamente qualcuno risponde: oltre alla lettera di Bastiancontrario, troverete infatti anche una replica di parte associativa, visto che in questa vicenda pure le associazioni giocano un ruolo.

Continua a leggere

Il turno di guardia: un omaggio alle guardie giurate

Dopo Mattarella, anche Draghi manifesta alle guardie particolari giurate il suo “più sincero apprezzamento per il prezioso lavoro di vigilanza, anche in piena pandemia, mettendo al centro di ogni attività la sicurezza e l’assistenza al cittadino”. Parliamo di lavoratori che, con uno stipendio da fame e un CCNL scaduto da 65 mesi, rischiano ogni giorno la vita. Per questo Mariano Bizzarri Ollandini, presidente dell’Istituto di Vigilanza Privata Corpo Guardie di Città e membro della giunta nazionale di Assicurezza Confesercenti, insieme allo scrittore fiorentino Andrea Ambrosino, hanno omaggiato il lavoro delle Guardie Giurate con il libro Il turno di guardia (Ed. Pacini).

Continua a leggere