Primapagina

Far west sulle strade
L’anno 2019 si è aperto con uno spettacolare (non per chi l’ha subito) assalto ad un portavalori Ivri partito da Bari e diretto a Matera dove avrebbe dovuto consegnare 2,3 milioni. La dinamica ricorda un analogo fatto di qualche anno fa: il commando ha bloccato il furgone, chiuso la strada con due autocarri dati poi alle fiamme e utilizzato pale meccaniche per sventrare il mezzo. Sarebbe il caso di aprire una seria discussione sulla sicurezza nel trasporto  valori, attività sempre più rischiosa e mal pagata. Continua a leggere

Nel 2018 un italiano su due ha scelto di affidarsi ai sistemi d’allarme e alla vigilanza privata, con un trend in netta crescita rispetto al 2017, quando la quota si fermava al 38%. Tra i servizi preferiti dagli utenti, i sistemi di allarme connessi ad una Centrale Operativa monitorata da Guardie Giurate. Sono dati forniti da Verisure, che assieme a Sondea ha condotto uno studio sulla percezione della sicurezza in Italia, identificando le misure di risposta più gradite. Continua a leggere

E’ nata l’Associazione Guardie Giurate d’Italia con molti progetti e il seguente direttivo: Presidente Alessandro Schiroli; Vice Presidente Maurizio Spotti; Segretario Nazionale Massimo Plebani; Consigliere Nazionale Lorenzo Bonnini; Consigliere Nazionale Emanuela Endrizzi; Consigliere Nazionale Angelica Truscello. Continua a leggere

Il 2018 si è chiuso con l’ultima tornata di negoziazione del rinnovo del CCNL della vigilanza privata, che ha messo a segno un testo essenzialmente condiviso sullo spinoso tema del cambio d’appalto. Nel nuovo approccio contrattualistico, tale procedura si dovrà attuare con modalità più vincolanti e non diversificate tra vigilanza privata e servizi fiduciari. Resta ad oggi in sospeso la definizione dei parametri per la quantificazione delle unità da trasferire. Tuttora insoluto, invece, è il tema della carenza di malattia, dove non sembra trovarsi un punto di caduta condiviso tra le parti sociali. Continua a leggere

Pochi giorni dopo la tragedia del concerto di Sfera a Corinaldo, la Prefettura di Milano ha coinvolto AISS e Federpol in un incontro avente ad oggetto il protocollo d’intesa per l’attuazione degli accordi tra il Ministero dell’Interno ed i rappresentanti delle organizzazioni dei gestori di discoteche e dei servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo – problematiche connesse alla sicurezza nei locali. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss