Primapagina

Il Report Federsicurezza 2019, che analizza trend di mercato e sentiment degli operatori della sicurezza e vigilanza privata, si incardina quest’anno in una situazione particolarmente delicata. Si rileva una polarizzazione sempre più marcata tra le poche realtà molto dimensionate che detengono un’elevata quota di mercato e molte micro realtà che stentano a tirare avanti. Situazione destinata ad acutizzarsi a breve, quando verrà finalizzata la vendita di IVRI. Continua a leggere

Negativo il giudizio di UILTUCS-UIL sulla due giorni di negoziato per il rinnovo del CCNL della vigilanza privata della settimana prima di Pasqua. Due i temi forti in discussione: il sistema di classificazione e il cambio di appalto. Quanto alla classificazione, non pare essere stata pienamente accolta la proposta sindacale di nuovo inquadramento articolato per Aree Professionali (Area Amministrativa/Commerciale/Supporto – Area Vigilanza – Area Sicurezza) e su 7 livelli con relativi profili professionali. Stando al comunicato Uiltucs, le Associazioni datoriali vorrebbero una suddivisione formale più evidente tra i  settori.
Continua a leggere

Molto interessante l’articolo 1 del DDL a firma Lollobrigida, Deidda e Ferro intitolato “Disposizioni in materia di impiego delle guardie giurate all’estero”, presentato alla Camera ad Ottobre 2018 ed ora assegnato alla commissione Affari costituzionali: “I servizi di vigilanza privata (omissis) possono essere svolti con l’impiego di guardie giurate destinate alla protezione delle merci e dei valori delle imprese pubbliche e private operanti in territorio estero ogni qualvolta ne sia ravvisata la necessità in relazione ai livelli di rischio dell’area in cui tali imprese operano”.

Continua a leggere

Grande partecipazione alla presentazione del Report Federsicurezza il 9 Aprile scorso a Napoli. L’analisi, realizzata da Format Research, tratteggia uno scenario in chiaroscuro dove poche aziende dimensionate detengono gran parte delle quote di mercato della sicurezza privata, ma faticano a marginalizzare per gli elevati costi di esercizio, dominati da un costo uomo per sua natura incomprimibile. Diversa la situazione nel Sud, dove il mercato è governato da molte piccole realtà, che marginalizzano però con ancor più difficoltà rispetto alle colleghe del Nord e del Centro. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video