Primapagina

Vincenzo AcunzoDopo il decreto sulla “capacità tecnica” degli Istituti di Vigilanza privata, è in arrivo il decreto sugli enti di certificazione dei qualità dei servizi e degli istituti, che chiude il cerchio degli adempimenti che dovranno essere posti in essere dalle imprese virtuose per restare sul mercato della vigilanza. Adempimenti non privi di costi, ma che – controlli permettendo – dovrebbero porre le condizioni per costruire un mercato libero, regolato e soprattutto equo. O almeno diverso dal far west di abusivismi e illiceità che hanno caratterizzato tanta storia di settore. Davvero? L’abbiamo chiesto a Vincenzo Acunzo, Coordinatore dell’Unità Organizzativa per la vigilanza privata del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e Segretario della Commissione Consultiva Centrale.
Continua a leggere

EuropaCome già scritto, la Commissione Europea ha incardinato una procedura di infrazione (EU Pilot 3693/12/MARK – 3694/12/ MARK) contro il DM “capacità tecnica”, ritenendo che il suo dettato possa originare delle restrizioni al diritto di stabilimento ed alla libera prestazione dei servizi per le attività di Vigilanza Privata svolte da Imprese stabilite in altri Stati membri. Il Ministero dell’Interno, con il coinvolgimento delle Associazioni di categoria del settore, ha quindi elaborato un Decreto emendativo che interviene su capitale sociale e cauzione (come richiesto dall’UE), e su ulteriori aspetti: localizzazione satellitare, centrali operative, trasporto valori ed altro ancora. Il Ministero ha accolto anche talune indicazioni fornite dalle Associazioni: vediamole assieme a Claudio Gatti, Vice Presidente di UNIV. Continua a leggere

Rosario BasileE’ stato formalizzato il closing della compravendita del colosso IVRI da parte del Gruppo Basile, che detiene, tra l’altro, KSM, Sicurtransport, Sicurcenter, Saetta Trasporti e Argo. Gli Istituti di Vigilanza Riuniti d’Italia, da tempo oggetto di offerte d’acquisto da parte di cordate d’impresa, private equity e singoli Istituti, passano quindi al colosso più rappresentativo dell’Italia meridionale nel settore sicurezza, vigilanza privata e trasporto valori, guidato dalla storica famiglia Basile. Con questa operazione, del valore complessivo di 65 milioni di euro, la holding BIKS (Basile IVRI KSM Sicurtransport) dà vita al più importante gruppo di vigilanza privata in Italia, con un market share di partenza del 14%. In questa intervista esclusiva a www.vigilanzaprivataonline.com, l’avvocato Rosario Basile racconta obiettivi e retroscena dell’operazione.
Continua a leggere

antonello villaChe tipo di Europa vogliamo? Ce lo siamo chiesti tutti in quest’ultima, accesissima tornata elettorale dove si sono fronteggiati euroscettici, rassegnati ed europeisti convinti. La domanda riguarda anche la vigilanza privata italiana, rappresentata in Europa dal CoESS per il tramite di Federsicurezza: chi produce servizi di sicurezza privata vuole un’Europa più presente, dirigista e rigorosa o vuole un’Europa più flessibile, defilata e attenta alle peculiarità di un paese come il nostro, che dei distinguo ha fatto la propria bandiera? Senza dubbio sappiamo contestare l’Europa quando incardina procedure d’infrazione a nostro danno o ci cala dall’alto delle modifiche normative, salvo però invocare la stessa Europa quando non ci piacciono alcune disposizioni nazionali. Del resto, “les Italiens..!” è un’espressione tristemente nota negli ambienti europei: rappresenta il nostro modo di fare lobby con richieste incoerenti, confuse e da ribaltare al momento più opportuno. E allora: cosa vogliamo da questa Europa? L’abbiamo chiesto ad Antonello Villa, Vice Presidente del CoESS. Continua a leggere

anna-maria-domeniciNorme più adeguate e maggiori controlli, un’Europa più attenta ma anche capace di comprendere le peculiarità del nostro paese, e ancora: più formazione, più idee, più ottimismo, più ammortizzatori sociali, più spirito di squadra e per forza più lobby verso gli interlocutori politici e amministrativi. Questa la top nine di iniziative che Annamaria Domenici ha stilato per rinvigorire il settore della vigilanza privata italiana. Iniziative di cui si farà carico, relativamente alle sue competenze, in qualità di nuovo Segretario Generale dell’UNIV, Unione Nazionale Istituti di Vigilanza. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video