Sicurezza-ValoriAl convegno “Certificatori, Certificati e Certificandi: luci e ombre della certificazione cogente nella vigilanza privata”, organizzato il 23 Marzo pomeriggio a Roma, oltre ad istituzioni e associazioni, parleranno anche i protagonisti del mercato. Testimonial dell’Ente di Certificazione AJA Registrars Europe sarà Sicurezza Valori, Istituto di Vigilanza con specializzazione in trasporto valori sviluppato in seno alla casa madre Vicenzasped. Vanta 70 guardie giurate e tecnologie evolute in centrale operativa. Abbiamo chiesto qualche anticipazione a Eros Lendaro, Security Manager e Amministratore Delegato di Sicurezza Valori.

Da operatore del settore, ritiene che le materie apprese nel cursus di studi per la certificazione del professionista della security siano coerenti con le reali necessità del mercato?

Un premessa personale: io ho vissuto un percorso inverso rispetto a quello ordinario, ossia sono partito dalla pratica per arrivare alla teoria. Sono infatti cresciuto nell’attività di famiglia, dove ho potuto sperimentare tutti gli aspetti del lavoro, fino a diventare Amministratore Delegato. Quando poi la norma ha richiesto una formazione teorica universitaria, ho subito abbracciato il percorso, trovando spunti interessanti per nuovi margini di miglioramento – anche di tipo managerial/gestionale – nell’attività di vigilanza. Il tutto anche in prospettiva di possibili integrazioni e modifiche future della norma, che, dopo 70 anni di fissità, ora pare particolarmente dinamica.

Che tipo di approccio e di aspettative ha un Istituto della vostra dimensione rispetto ad un meccanismo cogente di certificazione dei servizi e della centrale?

Per quanto sicuramente utile, in questo particolare momento economico il processo certificativo si presenta oneroso, e nemmeno tanto in termini strettamente finanziari, quanto a livello gestionale, amministrativo, contabile, dei processi. Ci auguriamo però che questo percorso, al termine dei necessari aggiustamenti al tiro, metta davvero in piedi un sistema che non richieda nuovi investimenti, aggiornamenti o adeguamenti nell’immediato. Speriamo, insomma, di trovare stabilità. Non crediamo invece che il comparto si polarizzerà su pochi grandi interlocutori, come qualcuno teme. Temiamo però una guerra sulle tariffe (che sarebbe ancor più forte in presenza di pochi player).

Volete saperne di più? Iscrivetevi al convegno “Certificatori, Certificati e Certificandi: luci e ombre della certificazione cogente nella vigilanza privata”: l’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti, previa registrazione compilando questo form oppure scrivendo a: eventi@vigilanzaprivataonline.com

La partecipazione dà diritto a n. 4 crediti formativi ai fini del mantenimento e rinnovo della certificazione delle figure professionali certificate
Professionista Security UNI 10459:2015.

Venue: 23 Marzo 2016 h. 14,15
Hotel Massimo D’Azeglio – Via Cavour, 18 ROMA
Salone Risorgimento

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video