Vigilanza Privata e riforma degli appalti: un convegno Federsicurezza

convegno-federsicurezza-2016Il nuovo codice degli appalti (di immediato vigore, salvo qualche eccezione) introduce norme volte alla semplificazione e alla lotta alla corruzione e porta numerosi riflessi in un settore, come la vigilanza privata, nel quale non di rado i servizi vengono assegnati a mezzo gara e dove l’elemento umano pesa spesso in maniera preminente nella formulazione del prezzo.

Continua a leggere

Appalti per la sicurezza disarmata a rischio inflitrazione

IL-SOLE-24-ORE-01Decreto “sblocca-Italia” e Ddl sugli appalti servono a poco se l’ultima gara di appalto per servizi di sicurezza disarmata a Napoli vede le organizzazioni criminali partecipare in massa! Questa la denuncia al Sole 24 Ore di Bruno Fragnito, Presidente dell’Associazione Servizi Integrati di sicurezza e presidente provinciale della sezione trasporti, mobilità e sicurezza di Confindustria Benevento. Secondo Fragnito, nel settore della sicurezza non armata le gare sono assegnate a prezzi talmente bassi da aprire le porte a fenomeni altamente pericolosi per la collettività, oltre che distorsivi della concorrenza, come riciclaggio e infiltrazioni criminali.

Continua a leggere

Appalti: si cambia (in meglio)

EuropaNe abbiamo parlato più volte come di una novità utile allo sviluppo di un mercato sano della vigilanza privata ed ora è realtà. Il Senato ha approvato il disegno di legge delega sul recepimento delle direttive UE in materia di appalti. Il termine per recepire in Italia le tre direttive europee scadrà però tra soli sei mesi (il 18 aprile) e c’è da scommettere che sarà un pasticcio, visto che il Governo ha annunciato pure di voler emanare il nuovo Codice degli appalti pubblici e dei contratti di concessione, a riordino l’intera materia. Stiamo parlando di un caos di sovrapposizioni normative nazionali, ultranazionali, regionali e chi ne ha più ne metta, per un totale di oltre 1000 diverse disposizioni di legge.

Continua a leggere

Vigilanza Privata: CCNL nuovo, competitività nuova

lampada di aladino…E se l’Istituto di vigilanza privata potesse disporre di maggiore flessibilità – ovviamente normata – sull’organizzazione del lavoro? E se i primi tre giorni di malattia non gravassero interamente sull’azienda? E se si potessero riorganizzare alcune variabili afferenti il costo del lavoro (carenza di malattia, flessibilità, formazione, investimenti)? E se nuove regole nella gestione degli appalti avvantaggiassero finalmente la parte sana ed evoluta dell’imprenditoria di sicurezza? Quali riflessi ne deriverebbero le imprese, in termini di risparmio e liberazione di risorse? In una parola: in termini di competitività? Questo tema sarà oggetto di un‘indagine ad ampio spettro sul settore vigilanza privata, condotta da Format Research per conto di FederSicurezza e presentata in anteprima a Milano, presso la fiera SICUREZZA, il 3 novembre 2015 mattina.

Continua a leggere

Vigilanza privata e riforma appalti: quando il committente è pubblico

Alfonso-Sabella-Comune-RomaCi piace la riforma degli appalti, ci piace la regola dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ci piacciono la centralità del progetto e la valutazione dell’investimento ma…le stazioni appaltanti pubbliche sono in grado di fare queste analisi? Sanno valutare se un’offerta anormalmente bassa è legittima o se sotto c’è del marcio? A questa domanda ci ha risposto il Dr. Alfonso Sabella, Assessore alla Legalità, trasparenza, contratti, appalti, beni confiscati alla mafia, contrasto all’usura e Polizia Locale del Comune di Roma, presente all’ultimo convegno di Federsicurezza. E la risposta, purtroppo, è stata no.

Continua a leggere