Appalti e responsabilità solidale: nella vigilanza privata è un macello

matassa

Chi sa cos’è la responsabilità solidale alzi la mano.
Tecnicamente si riferisce alla solidarietà del Committente con l’Appaltatore (e ciascuno dei Subappaltatori) entro due anni dalla cessazione dell’appalto. La materia è stata oggetto di riforma da parte del Decreto Sviluppo n. 83/2012, che pone in capo al Committente (e Appaltatore) l’obbligo di farsi rilasciare dai “soggetti a valle” delle certificazioni attestanti la regolarità degli adempimenti fiscali e IVA collegati all’appalto. Solo tali certificazioni permetteranno a chi ha prestato i servizi per conto del cliente di essere pagati. Cosa c’entra con la vigilanza privata? C’entra perchè queste disposizioni, nate per l’edilizia, si applicano tout court anche in un settore – come il nostro – che ha volumi di singola fattura microbici rispetto agli appalti edili.
Risultato? Blocco dei pagamenti in entrata e un aggravio di costi amministrativi.

Continua a leggere

Vigilanza privata: senza controlli, il DM capacità tecnica rischia l’effetto boomerang

vigilanza-privata-bivio-2011Ben venga il DM sulla capacità tecnica, ben vengano le regole stringenti, ben vengano anche i costi dell’adeguamento, pur in un momento di grande sofferenza economica, ma in cambio servono controlli, rigore e uniformità sul territorio, altrimenti il Decreto Maroni rischia di risolversi in un boomerang, a paradossale detrimento proprio delle imprese più sane.
Questa la voce che si solleva unitariamente (sì, avete letto bene!) dal mondo dell’impresa. Unitariamente, ma distintamente, come è ormai uso nel settore.

Continua a leggere

CCNL vigilanza privata: e il portierato dove lo metto?

vigilanza-privata-ccnl-cgil-filcams-federsicurezza

Portierati, orario di lavoro, classificazione del personale: sono tanti i temi critici sul piatto del rinnovo contrattuale della vigilanza privata e nuove fratture nello schieramento datoriale fanno pensare male per il futuro. In estrema sintesi, è successo che: Federsicurezza ha ufficializzato che non vuole trattare il portierato all’interno del CCNL della vigilanza privata e che auspica di creare un megacontratto della sicurezza privata comprensivo di tutte le categorie operative di filiera. In mancanza, chiuderà il contratto della vigilanza escludendo però i portierati, nei limiti delle figure previste dal decreto Maroni.
Reazioni: Filcams-CGIL non ha apprezzato e tuttavia si è presa del tempo per riflettere; Assiv ha colto l’occasione per abbandonare il tavolo della vigilanza privata mettendo in dubbio l’utilità di proseguire il negoziato e la Cooperazione ci starebbe pensando su. Chi è che fa melina? Ne abbiamo parlato con Sabina Bigazzi, responsabile del settore in Filcams-CGIL e protagonista di un’intervista doppia, modello “Le Jene”, con Luigi Gabriele (Presidente di Federsicurezza). Clicca qui per goderti il faccia a faccia.

Continua a leggere

CCNL offresi per guardie giurate di buona volontà

ccnl-gpg-guardie-giurate-vigilanza-privataIn ottobre le imprese della vigilanza privata minacciavano il recesso unilaterale dal CCNL per “sopravvenuta impossibilità di sostenere gli oneri del contratto nazionale e di secondo livello”. In sintesi: non c’era trippa per gatti. In quell’occasione le imprese chiesero al governo dei correttivi, ritenuti necessari per la sopravvivenza degli Istituti di Vigilanza Privata: 1) esonero del settore dal D. Lgs. 66/03 (orario di lavoro); 2) circoscrizione del campo di applicazione della vigilanza privata; 3) applicazione delle tabelle di congruità negli appalti; 4) censura dei network (approfondisci qui).
Ora, però, le trattative stanno vivendo un momento di ripresa. Che sia tornato a splendere il sole sulla vigilanza privata?

Continua a leggere

Circolare sugli appalti e vigilanza privata: il commento

Ministero-LavoroSul sito di Federsicurezza è reperibile un articolato commento di Angela Gabriele al nuovo “quadro giuridico degli appalti” disegnato dalla Circolare del Ministero del Lavoro del 10.02.2011, n.5.
Ne avevamo già accennato in un precedente articolo, analizzando le novità a volo d’uccello e sottolineando le connessioni tra la circolare in oggetto e le negoziazioni per il rinnovo del CCNL sulla vigilanza privata. Oggi proponiamo un esteso commento giuridico, ringraziando l’autrice e Federsicurezza per l’autorizzazione alla ripubblicazione.

Continua a leggere