Decreto Rilancio: 600 euro anche agli addetti ai servizi di controllo

Il DL 19 maggio 2020 n. 34 ha finalmente inserito tra le categorie ammesse alle indennità per causa Covid-19 anche i lavoratori, fino ad allora esclusi, del settore “intermittente” che abbiano  svolto prestazione  lavorativa per  almeno 30 giornate  nel  periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020. Per questi lavoratori il Governo ha stanziato un contributo di 600 Euro. Soddisfazione per l’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria – AISS, FederTerziario ed UGL Sicurezza Civile, che vedono inclusi nel trattamento anche gli addetti ai servizi di controllo secondo la dizione del Decreto Maroni (ex buttafuori, per intenderci).

Continua a leggere

Il Coronavirus blocca 7400 eventi: richiesto lo stato di crisi per le agenzie di sicurezza privata

7400 eventi – tra concerti, spettacoli ed happening pubblici – sospesi per fronteggiare il Coronavirus. Misure preventive che, tra gli effetti collaterali, annoverano una grave crisi per le agenzie di sicurezza privata, con migliaia di addetti ai servizi di controllo (i cd. buttafuori) che restano a spasso. Franco Cecconi, Presidente di AISS – Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria, chiede al governo lo stato di crisi per le aziende che operano nelle regioni più colpite dal contagio.

Continua a leggere

Cauzioni nella sicurezza privata: la Lega dice no

trasporto-euroChe le cauzioni nel settore della sicurezza privata siano esose è un dato di fatto; che però vadano abolite del tutto è opinabile. Diciamo che, forse, si potrebbe trovare un compromesso. Non va invece per il sottile la Lega, che intende presentare un progetto di legge di “Riforma della sicurezza ausiliaria privata” teso, in prima battuta, ad abrogare il sistema delle cauzioni incardinato sull’art 137 TULPS e successivi Decreti Ministeriali.

Continua a leggere

Rinnovo CCNL Vigilanza privata: portierati, steward e buttafuori sì, investigatori no

Piccoli passi avanti per il rinnovo del CCNL Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari. L’incontro del 15 Gennaio pare infatti aver visto una condivisione sulla sfera di applicazione del nuovo contratto, che potrebbe comprendere le figure disciplinate dal DM 269/2010 e dalle norme speciali (steward e addetti alle attività di intrattenimento e spettacolo) e la vasta pletora dei servizi di security disarmata. Semaforo rosso invece per le investigazioni private, pur incluse nel DM 269/2010, in quanto difficilmente inquadrabili nella contrattualistica per la loro struttura più tipicamente assimilabile alla libera professione che all’impresa di sicurezza.

Continua a leggere

La sicurezza delle discoteche al centro dell’Enbisit Conference

Il prossimo 16 settembre l’Ente Nazionale Bilaterale Sicurezza Investigazioni e Tutela ENBISIT incontra a Milano gli operatori del settore presso il Circolo Filologico Milanese in Via Clerici 10. L’ENBISIT Conference intende proporsi come un momento di riflessione e di confronto sul tema della sicurezza nelle discoteche, sugli attori del processo di produzione di sicurezza e sul recente intervento normativo in materia. Non mancheranno cenni sulla contrattualistica del settore, a breve chiamata al rinnovo del CCNL, e sulle iniziative dell’Ente e dei Fondi associati per sostenere le imprese. Questo il programma.

Continua a leggere