consip

Che gli Italiani amino affidarsi alla dea bendata è un fatto; che però ci si affidi all’estrazione del lotto per scremare i candidati alla gara Consip per l’assegnazione dei servizi di vigilanza privata nei Tribunali (oltre 250 milioni di euro su scala nazionale, da ripartire in 27 lotti su base regionale), beh…questo pare degno di una commedia di De Filippo. E invece, il regolamento recita: “nella prima estrazione del lotto successiva alla scadenza della ricezione delle manifestazioni di interesse si vaglierà il primo numero estratto sulla ruota di Bari”. Dopodiché si seguirà l’ordine di estrazione dei numeri sulla singola ruota e seguendo l’ordine alfabetico sulle ruote di Bari, Cagliari, Firenze, Genova, Milano… Continua a leggere

Stop al bando Consip per l’affidamento dei servizi integrati di vigilanza privata presso i siti delle pubbliche amministrazioni. E’ il Consiglio di Stato a pronunciarsi sull’eccessiva restrizione della concorrenza, che danneggerebbe soprattutto le piccole e medie imprese. Secondo il Consiglio di Stato, la Consip avrebbe sbgaliato su più fronti: la stessa suddivisione della gara in 13 lotti, i severi requisiti di fatturato richiesti per la partecipazione, nonché il mancato svolgimento di un’istruttoria sufficientemente approfondita a soddisfare i requisiti di concorrenzialità ed apertura anche agli operatori di minori dimensioni. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss