Certificazione vigilanza privata: checklist aggiornate e semplificate

Ogni tanto il ministero ne imbrocca una giusta: un Decreto del Capo della Polizia aggiorna infatti le precedenti checklist (risalenti al 2015), rendendo finalmente pienamente applicabile il nuovo – e meno oneroso per le imprese di vigilanza privata – schema di certificazione UNI CEI EN 50518:2020 per le centrali di monitoraggio e ricezione allarme. Si risolve quindi un pasticcio che aveva dato tanti grattacapi e sollevato tanti scudi. Ma facciamo un passo indietro per capire la vicenda.

Continua a leggere

DPCM 24 Ottobre: no chiusure dei locali; sì controlli della vigilanza privata

Ci risiamo. Ed è comune il sentore che si tratti solo della prima di una serie di puntate: un film già visto, insomma. Le novità del DPCM 24 Ottobre 2020, in vigore dal 26/10 al 24/11, le sappiamo già: coprifuoco alle 18; chiusi palestre, piscine, cinema e teatri; possibilmente limitare gli spostamenti a motivi di lavoro, studio, salute e necessità. Critico Luigi Gabriele, presidente di UNIV (Unione Nazionale Imprese di Vigilanza Privata) e Federsicurezza, Federazione del Settore della Vigilanza e Sicurezza Privata aderente a Confcommercio: “il Governo, anziché chiudere nuovamente attività che hanno già ampiamente sofferto e investito per adeguarsi alle norme di sicurezza, si sarebbe dovuto concentrare sul rispetto delle regole fuori dai locali, perché è lì che avvengono i contagi, non in ambienti sanificati, protetti e ad ingressi contingentati. Le imprese del comparto sicurezza privata hanno svolto e possono svolgere un importante ruolo nel sostegno alle attività commerciali e ricreative per far rispettare il social distancing, il corretto utilizzo dei dispositivi di sicurezza e le norme igienico-sanitarie”.

Continua a leggere

Federsicurezza: l’Amministrazione dell’Interno deve sostenere la vigilanza privata

Come sempre, il nostro anonimo Bastiancontrario non lascia indifferenti i lettori. La sua ennesima invettiva contro un’Amministrazione cieca e sorda alle necessità  della sicurezza privata e  incapace di difenderne gli interessi anche nelle questioni più basilari, ha sollevato il consueto polverone. Luigi Gabriele, Presidente di UNIV e di Federsicurezza, ci ha scritto confermando che l’inerzia o l’inutile retorica delle risposte dell’Amministrazione dell’Interno (che in certi casi suona quasi come velata ostilità verso il settore) stanno dando il colpo di grazia ad una vigilanza privata già stremata da diverse problematiche endogene ed esogene al sistema – di cui il Covid non è che la punta dell’iceberg. Come invertire la rotta? Federsicurezza annuncia un “richiamo alle armi del comparto”…e noi siamo molto curiosi di vedere in cosa si tradurrà. Forse agli Stati Generali della Vigilanza Privata? O cos’altro? Per adesso vi lasciamo alle parole del Presidente Gabriele, così potete formulare le vostre ipotesi.

Continua a leggere

Anche la vigilanza privata al “Forum tra le imprese” per ricostruire l’Italia

Il prossimo 14 Luglio a Roma, Federsicurezza (Federazione del settore della Vigilanza e Sicurezza Privata) parteciperà al “Forum tra le Imprese”, un progetto di confronto organico – non episodico o legato alla mera contingenza sanitaria – tra tre mondi che necessitano di dialogare in maniera continuativa: impresa, professionisti e accademia. Federsicurezza porterà al tavolo di discussione l’esperienza del settore Vigilanza Privata, che da sempre si scontra con un interlocutore amministrativo iper burocratizzato e talvolta irrispettoso delle regole da lui stesse formulate.

Continua a leggere

Federsicurezza: gli assistenti civici tolgono lavoro ai professionisti della sicurezza

logo-federsicurezzaLa proposta del ministro Boccia di ingaggiare assistenti civici per controllare i distanziamenti sociali ha scatenato una pioggia di critiche perfettamente bipartisan: non solo da parte del centrodestra, ma pure da Pd, Leu e M5s. La stessa Protezione Civile ha preso le distanze dall’iniziativa, assieme ovviamente al comparto della sicurezza pubblica, ma anche – soprattutto – a quello della sicurezza privata, cui la proposta sottrae di fatto un importante mercato per affidarlo ad un volontariato privo di titoli e preparazione di sorta. Federsicurezza, Federazione del Settore della Vigilanza e Sicurezza Privata aderente a Confcommercio, ha espresso le proprie riserve in una lettera indirizzata al Premier Giuseppe Conte, ai Ministri Boccia, Lamorgese, Guerini e Catalfo nonchè al Capo Dipartimento della Protezione Civile Borrelli. Ne riportiamo il contenuto.

Continua a leggere