federsicurezza

foto-per-VPOA fronte di specifiche richieste di sicurezza che emergono dai territori, il recente riassetto normativo ha visto la vigilanza privata affrontare un complesso percorso di riqualificazione, che ha imposto nuovi processi formativi e di certificazione della qualità di cui è bene informare gli utenti. A tal fine FederSicurezza sta apprestando la III tappa di un roadshow – che ha già visto protagoniste Firenze e Verona – a Salerno, importante polo marittimo e turistico.
Continua a leggere

UNI-10459-ed-2015La nuova edizione della norma UNI 10459 sui requisiti del professionista della security aziendale (figura imposta dal DM 269/2010 anche agli istituti di vigilanza privata) esige l’adeguamento dei profili professionali già esistenti alla novella, che individua tre distinti profili (Security Expert, Security Manager, Senior Security Manager). L’adeguamento dei professionisti già certificati richiede 30 ore ad integrazione delle 90 ore di formazione precedentemente richieste ed introduce nuovi temi di studio. A tale fine, l’Università degli Studi Niccolò Cusano attiva per l’anno accademico 2014/2015 il Corso Universitario in “Security Manager”, già rimodulato in conformità all’edizione 2015 della norma UNI. Continua a leggere

tribunale-milanoPiù attenzione per le forze dell’ordine italiane, con la prossima assunzione straordinaria di 2.500 tra carabinieri, polizia e guardia di finanza, e ritorno dei Carabinieri a garanzia della sicurezza nei Tribunali, promette Renzi, perchè “con tutto il rispetto per le vigilanze private, con la sicurezza non si scherza”. Ben venga che il premier si interessi al tema sicurezza – commenta Luigi Gabriele, Presidente di FederSicurezza, Federazione del settore vigilanza e sicurezza privata. “Ci chiediamo però con quali risorse intenda farlo, specialmente in un contesto in cui anche la vigilanza privata tradizionale sembra essere diventata una spesa superflua per le tasche della committenza, che sempre in più occasioni ritiene di poter garantire un sufficiente livello di sicurezza tramite il ricorso a personale di portierato, disarmato e non formato. Non è un caso se negli ultimi anni il numero degli addetti ai servizi integrati ha superato i 100.000, doppiando le circa 47.000 guardie giurate attualmente in servizio”.
Continua a leggere

Federsicurezza-2015Formazione delle guardie giurate “ordinarie”, come pure di quelle addette a servizi di sicurezza sussidiaria e antipirateria, ma anche certificazione degli istituti di vigilanza privata e formazione e certificazione delle competenze del security manager. Quattro temi legati dal fil rouge dell’attualità di settore, motivata da scadenze e ristrutturazioni che hanno modificato l’assetto normativo di riferimento. Questi gli argomenti trattati il 27 Aprile a Roma all’affollato convegno organizzato da Federsicurezza, assieme ad AJA Registrars Europe, Università telematica Niccolò Cusano e G7 srl. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video