formazione

Il sottosegretario all’interno On. Nicola Molteni ha incontrato i delegati delle Associazioni di categoria più rappresentative delle imprese della vigilanza privata. La riunione è stata l’occasione per un proficuo confronto sulle questioni che riguardano il settore, considerato dal Dicastero un importante complemento del sistema nazionale di tutela della pubblica sicurezza. Il sottosegretario Molteni ha assicurato che, entro la fine di febbraio, sarà sottoposto all’attenzione della Commissione centrale sulle vigilanza privata lo schema del decreto ministeriale sui requisiti di formazione professionale delle guardie giurate. Mercoledì 30 gennaio, poi, il sottosegretario incontrerà le organizzazioni sindacali del settore. Continua a leggere

Lo scorso 14 novembre, presso il Ministero dell’Interno, le Associazioni di categoria del comparto della vigilanza privata hanno partecipato alla presentazione del Data Base Nazionale degli Operatori della Sicurezza Privata, la cui messa in esercizio era stata annunciata dalla già commentata Circolare del 9 ottobre scorso. Il Database, attivo dal 1 febbraio 2019, collegherà i Registri delle guardie giurate e degli Istituti presso le Prefetture, operando da “sensore del mercato del lavoro” e da semplificatore degli attuali adempimenti amministrativi (es. rilascio e rinnovo dei decreti), spesso lenti e farraginosi.

Continua a leggere

quasi-promossoDall’emanazione del DM 269 del 2010 (emendato con il DM 56/2015) l’argomento formazione è divenuto una priorità (ed un obbligo) per tutte le aspiranti guardie giurate e per gli Istituti di Vigilanza anche in ottica di aggiornamento professionale per le G.P.G. già in forza. Pertanto, per la prima volta, vengono stabiliti gli argomenti didattici da impartire agli allievi e la durata minima della formazione espressa in ore. Devo dire che gli Istituti di Vigilanza più lungimiranti già da molti anni avevano previsto una formazione per le aspiranti G.P.G. poiché il feedback da parte dei clienti era notevole, come notevole era la differenza rispetto alle G.P.G. prive di formazione.
Continua a leggere

formazione in biancoFormazione degli addetti alla security: in bianco, incompleta, astrusa, somministrata da enti e docenti senza adeguate qualifiche. Certamente ci sono virtuose eccezioni, ma in linea generale le guardie giurate non risultano essere particolarmente preparate al rischioso e complesso lavoro che devono svolgere. Per giunta spesso armate. E spesso in aree a rischio terrorismo. Ne abbiamo parlato (per la seconda volta!) con Leandro Abeille, sperando che stavolta ci dia notizie migliori. Continua a leggere

Leandro AbeilleTra le Guardie Particolari Giurate, la conoscenza delle regole che sovraintendono il lavoro rimane tabù per tanti. Ce lo racconta Leandro Abeille, Sociologo, Formatore di Formatori certificato in security, OSCE Certified Law Enforcement Instructor, Istruttore certificato di Maritime Security e nuovo contributore di Vigilanza Privata Online. Ad un sondaggio su un gruppo Facebook di Guardie Giurate, riguardante un agente di PG e di PS che avrebbe potuto chiedere il supporto di una GPG in servizio antirapina di fronte ad una banca, la maggioranza ha infatti risposto che: “non si deve lasciare il posto di servizio per nessuna ragione”. Davvero? Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video