investigazioni

Buongiorno,
non sono riuscita a reperire (nemmeno nel sito del ministero dell’interno) l’elenco degli enti accreditati per la formazione degli investigatori privati.
In assenza di accrediti ufficiali, quali sono i criteri per cui un ente può erogare formazione ai sensi del D.M. 269/2010? Può essere sufficiente che un ente sia già accreditato per altri ambiti formativi? Continua a leggere

Il disegno di legge n° 3270, approvato dalla Camera lo scorso 19 dicembre (benché passibile di correzioni formali fino alla sua pubblicazione in GU), potrebbe riguardare anche le figure professionali che si occupano di sicurezza sussidiaria, ad esclusione di quelle già disciplinate.
Nella guida alla norma edita dal Sole24 Ore compare infatti un elenco delle professioni potenzialmente interessate dalla nuova disciplina, tra le quali si annoverano anche gli “addetti alla sicurezza”. Ora, considerato che gran parte della categoria è già regolata da diverse cornici normative (pensiamo a guardie giurate, “ex buttafuori”, steward, investigatori privati, informatori commerciali), il riferimento potrebbe rivolgersi alla pletora di attività disarmate che appartengono alla sfera della sicurezza sussidiaria, e che sono attualmente comprese nell’espressione “portierato”. Se così fosse, ma attendiamo ancora gli elenchi ufficiali, si aprirebbe un nuovo scenario per la qualificazione professionale. Continua a leggere

Scadenze in vista per il D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche: dal 1 gennaio 2013 le aziende che occupano fino a 10 lavoratori (quindi la quasi totalità delle agenzie di investigazioni private) non potranno più autocertificare l’avvenuta valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro, ma dovranno anch’esse elaborare il documento di valutazione dei rischi (affettuosamente definito DVR) secondo le procedure standardizzate. Continua a leggere

logo_federpol

ROMA – Investigazioni Private e Assicurazioni: un binomio controverso per i delicati risvolti normativi che lo governano, ma contemporaneamente di estrema attualità, in particolare per gli interessanti profili di business che reca l’attività professionale correlata.
Per fare luce sui vincoli giuridici e sulle best practises investigative nel settore assicurativo, FederpolFederazione Italiana Investigatori Privati, organizza il 16 Novembre 2012 a Roma un seminario formativo valido per assolvere la formazione obbligatoria per i titolari di licenza, ma anche aperto e gratuito per dipendenti e collaboratori investigativi che operano con soci Federpol, come pure per studenti, polizia giudiziaria, broker e agenti assicurativi. Continua a leggere

emanuele_fiano

In un periodo di profonda trasformazione per il mercato del lavoro, ci siamo più volte interrogati sul destino di chi si occupa di sicurezza privata, spesso impegnato in lavori non meno usuranti di quelli svolti dagli operatori della pubblica sicurezza.
Se in un primo tempo si era aperto uno spiraglio di luce sulla possibilità che anche la vigilanza privata potesse ottenere uno “sconto pensionistico”, tale possibilità è parsa sfumare definitivamente nelle proposte di legge poi depositate alla Camera, incentrate solo sugli addetti alla sicurezza pubblica.
Ma non tutto è perduto: l’On. Fiano (PD) ai microfoni di www.vigilanzaprivataonline.com dichiara infatti che “a lavori assimilabili non possono essere corrisposti specificità eccessivamente diverse”, che – tradotto dal politichese all’italiano – vuol dire: se gli operatori di pubblica sicurezza otterranno la pensione anticipata, forse qualcun altro potrebbe godere di un trattamento analogo.
Leggetevi l’intervista e commentate. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss