privacy

Non più di un anno fa il Garante Privacy suonava il campanello d’allarme sui rischio degli strumenti di geolocalizzazione per la privacy dei lavopratori. Lo scorso aprile è stato però reso un primo parere favorevole con riferimento ad un sistema di geolocalizzazione satellitare dei veicoli della polizia municipale. Per gli operatori della vigilanza privata, la risposta è arrivata il 29 maggio 2018: semaforo verde alla geolocalizzazione con smartphone e tablet, tesa a garantire la sicurezza delle pattuglie e l’ottimizzazione degli interventi, consentendo l’invio di allarmi in caso di pericolo. Il tutto purché si salvaguardi la privacy dei lavoratori. Questi gli accorgimenti imposti dal Garante nel caso di specie (alcuni erano già previsti dalla società richiedente), che riprendiamo per l’interesse che rivestono per l’intero comparto. Continua a leggere

logo-garante-privacyMolto soddisfacente l’incontro delle Associazioni della Vigilanza Privata con il Garante della Privacy in vista della piena attuazione del Regolamento Europeo 2016/679, rubricata per il prossimo 25 Maggio. Il Dott. De Paoli, Dirigente Dipartimento Realtà Economiche e Produttive presso l’Authority, ha evidenziato i basilari adempimenti che le imprese del settore sicurezza privata dovranno mettere in atto per evitare di incorrere nelle sanzioni del nuovo GDPR. Vediamole in sintesi. Continua a leggere

GDPR, Regolamento Privacy, sanzioni, 25 Maggio 2018: la scadenza per la piena attuazione della normativa europea sulla protezione dei dati personali è sulla bocca di tutti. Soprattutto di quanti subiranno un impatto forte dalla normativa, come le imprese di Sicurezza e Vigilanza Privata, che gestiscono importanti flussi di informazioni e utilizzano tecnologie di videomonitoraggio a distanza che implicano il trattamento di dati, talvolta sensibili e per diverse finalità d’uso. Per fornire delle linee guida e garantire al comparto sicurezza una compliance pienamente aderente alla norma, l’11 Aprile prossimo le principali Associazioni di categoria incontreranno il Garante italiano. Le risultanze di questo confronto saranno rese note in anteprima in un workshop organizzato per il 9 maggio a Roma da ANIVP, UNIV e Federsicurezza. Al seminario relazionerà anche Giuseppe Giuliano dell’Ufficio del Garante. Continua a leggere

cassaforte-sicurezza-privacyInvestigatori privati e privacy. Facebook la definirebbe “una relazione complicata”. Eppure il Presidente di Federpol (Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni le Informazioni e la Sicurezza), Agatino Napoleone, è stato ricevuto niente meno che dal Garante Europeo della Protezione Dati e da una rappresentanza di deputati al Parlamento Europeo a Bruxelles. Durante gli incontri sono stati esaminati i problemi derivanti dall’obbligo di comunicazione delle attività investigative in conformità degli articoli 13 e 14 del nuovo Regolamento sulla Protezione Dati (2016/679). Continua a leggere

logo-garante-privacyIl prossimo 01 Ottobre entra in vigore il “Codice di deontologia e buona condotta per il trattamento dei dati personali effettuato a fini di informazioni commerciali“, approvato dal Garante Privacy e sottoscritto, tra gli altri, da Federpol, Federazione Italiana degli Istituti Privati per le Investigazioni le Informazioni e la Sicurezza. Il Codice prevede la possibilità di rendere l’informativa agli interessati sul trattamento dei dati personali a fini di informazione commerciale con modalità semplificate mediante il portale web, affinché venga agevolato l’esercizio da parte degli interessati dei diritti previsti dall’art. 7 del d.lgs. 196/03 nei confronti delle imprese di informazioni commerciali. Tale facoltà, concessa dal codice a quanti vantano un fatturato superiore ai 300.000,00 euro annui in informazioni commerciali, è stata estesa, su richiesta di Federpol, anche a coloro che hanno un fatturato inferiore. Continua a leggere

Pagina 1 di 3123
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss