sciopero

1418230455-0-cgil-e-uil-sciopero-generale-12-dicembre-manifestazioni-in-oltre-50-piazzeCom’è noto, per domani 12 dicembre 2014 CGIL e UIL hanno proclamato uno sciopero generale per tutti i settori privati e pubblici: dai trasporti alla scuola, passando per la vigilanza privata. Per il nostro settore, seguendo le indicazioni della Commissione di Garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, Filcams-CGIL e Uiltucs-UIL hanno rettificato le modalità di adesione allo sciopero delle guardie giurate in questo modo: l’astensione durerà 8 ore e varrà per l’intero turno di lavoro. L’astensione riguarderà le ore dei turni ricomprese tra le 00.01 del 12 Dicembre 2014 fino alle ore 23.59 della medesima giornata. Continua a leggere

logo-Filcams-cgil

ROMA – La Filcams aderisce allo sciopero proclamato dalla Cgil per il giorno 14 novembre, che coincide con la mobilitazione sindacale europea indetta dalla CES.
Lo sciopero generale sarà gestito a livello territoriale “per il lavoro e la solidarietà contro l’austerità” e “per cambiare le politiche europee e quelle nazionali a partire dalle legge di stabilità”.
Lo sciopero prevede l’astensione, per l’intero turno di lavoro, per tutti i lavoratori e le lavoratrici impegnati nei settori dei servizi di vigilanza privata. L’astensione riguarderà anche i turni che iniziano alle 22.00 del 13 novembre (si intende il turno entrante) e terminano alle ore 22.00 del 14 novembre 2012 (turno entrante). Continua a leggere

ROMA – Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato uno sciopero generale di tre ore contro il Decreto Salva Italia per il 12 dicembre (il pubblico sciopera invece il 19 dicembre per 8 ore).
Le categorie che rientrano nei servizi pubblici essenziali, come la vigilanza privata (nonostante molti servizi non siano nè pubblici nè essenziali, per il Dl 59/2008 le gpg sono incaricate di pubblico servizio anche quando svolgono custodia e vigilanza dei beni), dovrebbero scioperare il giorno 16 dicembre. Si attendono conferme sulla data e sulle modalità operative. Certamente le guardie giurate non possono scioperare il giorno 12 dicembre. Continua a leggere

A due anni dalla scadenza del CCNL della vigilanza privata, non si vedono tracce di schiarite nella difficile trattativa per il rinnovo contrattuale. La situazione è sempre più ingarbugliata, le parti sono sempre più arroccate nelle loro posizioni e al contempo sempre più frammentate al proprio interno, sia sul fronte datoriale che sul fronte sindacale. Sullo sfondo, c’è lo spauracchio di un recesso unilaterale in stile Marchionne. In generale la sensazione è che lo sciopero dello scorso 8 ottobre non sia servito a nulla, se non a depauperare salari già fin troppo risicati. Pubblichiamo di seguito una lettera esemplificativa dello stato di stanchezza e di sfiducia delle guardie giurate, che propongono nuovi scioperi. Continua a leggere

Filcams-CGIL-Bigazzi

A cosa è servito lo sciopero, visto che la trattativa per il rinnovo del CCNL è tuttora in altissimo mare? L’abbiamo chiesto a Sabina Bigazzi, responsabile per la vigilanza privata in Filcams-CGIL, che ci ha chiarito i tratti più critici della piattaforma: cambio d’appalto, orario di lavoro, portierati e – soprattutto – incrementi salariali. Guarda anche la videointervista per una sintesi dei punti caldi del negoziato. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video