trasporto valori

Bankitalia ha emanato un provvedimento in materia di adeguata verifica della clientela e di conservazione dei dati e delle informazioni per le imprese di custodia e trasporto di contante, titoli e valori tramite guardie giurate. Il provvedimento richiama l’approccio basato sul rischio di riciclaggio e finanziamento del terrorismo, specificando che la frequenza e l’estensione dell’adempimento vanno adeguati all’effettiva esposizione a tali eventualità. Esistono comunque dei criteri generali, enucleati nel decreto antiriciclaggio (Dlgs 125/2019) e ripresi da Bankitalia. Continua a leggere

Chi custodisce e trasporta contante o valori rientra tra i destinatari della normativa antiriciclaggio: su queste imprese di sicurezza e vigilanza privata gravano quindi una serie di oneri che non di rado generano criticità, a partire dalla stessa individuazione delle figure responsabili. Esternalizzare queste funzioni quanto meno nelle imprese meno dimensionate, potrebbe essere un’idea.
Ne abbiamo parlato con Giuseppe Gabriele, Institore e security manager per ARGO Srl – IVRI SpA. Continua a leggere

Il sottosegretario all’interno On. Nicola Molteni ha incontrato i delegati delle Associazioni di categoria più rappresentative delle imprese della vigilanza privata. La riunione è stata l’occasione per un proficuo confronto sulle questioni che riguardano il settore, considerato dal Dicastero un importante complemento del sistema nazionale di tutela della pubblica sicurezza. Il sottosegretario Molteni ha assicurato che, entro la fine di febbraio, sarà sottoposto all’attenzione della Commissione centrale sulle vigilanza privata lo schema del decreto ministeriale sui requisiti di formazione professionale delle guardie giurate. Mercoledì 30 gennaio, poi, il sottosegretario incontrerà le organizzazioni sindacali del settore. Continua a leggere

Due assalti eclatanti nel trasporto valori, un servizio del Tg2 che esalta soggetti a dir poco vergognosi e la Repubblica che annuncia mega mobilitazioni del settore (subito smentite) “come protesta delle guardie giurate deluse da Salvini.” Purtroppo la vigilanza privata fa parlare di sé sempre e solo in modo tragico o grottesco, con la complicità di media tanto blasonati quanto faziosi e superficiali. E’ ora che le Istituzioni prendano in carico la situazione: a tal fine, dopo ben due solleciti di Federsicurezza in una sola settimana, il Ministro dell’Interno Salvini e il Sottosegretario Molteni incontreranno il 23 Gennaio le Associazioni di categoria della vigilanza privata. Continua a leggere

Due casi eclatanti di assalti armati a portavalori solamente nella prima settimana dell’anno. Colpi da manuale, portati a compimento con ruspe, kalashnikov e mezzi dati alle fiamme: una storia che si ripete, e che porta FederSicurezza a richiedere un incontro urgente ai vertici dell’Amministrazione dell’Interno, in persona del Ministro Salvini e del Sottosegretario Molteni.
Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video