Notizie flash

Venivano da Scampia i tre minorenni che hanno colpito la guardia giurata Francesco Della Corte alla metro di Piscinola, morta ieri notte dopo quasi 20 giorni di dolorosa agonia. Volevano rubare una pistola: non ci sono riusciti, ma Francesco è morto. “L’ennesima evitabile tragedia che colpisce le Guardie Giurate”  – scrive alla nostra redazione Fabio Padovani, Presidente di A.N.G.G.I – Associazione Nazionale Guardie Giurate Italiane.
Continua a leggere

FederSicurezza e l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” (dipartimento di Giurisprudenza), lanciano una triplice proposta formativa da presentare al Fondo For.Te e proporre agli operatori del settore. I tre piani formativi messi a punto prevedono sia la somministrazione di corsi che le guardie giurate devono seguire obbligatoriamente (es. corsi di formazione e aggiornamento), sia corsi di inglese, privacy e primo soccorso. Continua a leggere

Torna in autunno l’appuntamento con la fiera biennale di riferimento per il mercato italiano della security e dell’automazione edifici, il “fratello ricco” della vigilanza privataSICUREZZA 2017, di scena dal 15 al 17 novembre prossimo a Fiera Milano-Rho, cresce all’insegna dell’integrazione e delle soluzioni tailor-made, incarnando un nuovo concetto di sicurezza a 360° che esula dai tre segmenti tradizionali (videosorveglianza, controllo accessi, antintrusione) per allargarsi alla safety (antincendio), alla cyber security (antiterrorismo), ai servizi (con la vigilanza in testa).  Continua a leggere

Tempi duri in Securpol: a seguito di un crack da 160 milioni di euro e conseguente sequestro dei conti aziendali da parte della magistratura, le guardie giurate si trovano da due mesi senza stipendio. Un lavoratore è morto di ictus e un altro si è suicidato. A nulla sono servite le procedure di raffreddamento messe in atto dai Sindacati. Continua a leggere

trenord_logoFinalmente guardie giurate armate, e non più portieri senza arte nè parte, salgono a bordo delle linee Trenord. Come dice peraltro da sempre la legge. Peccato però che delle 125 superskillate guardie di cui avrebbe bisogno Trenord, solo 30 siano attualmente in forze sulle linee ferroviarie. Il motivo? I candidati non superano l’esame di abilitazione ad operare a bordo treno armati – un esame in questura, con commissione giudicante di nomina prefettizia. Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss