Vigilanza nella stampa

Rassegna stampa di fonte italiana ed estera.
Sottoponi alla redazione le tue notizie: vogliamo far sentire anche la tua voce obliqua.
ATTENZIONE: per dar corso alle numerose richieste che ci pervengono dai lettori, ci occorrono le generalità del mittente e l’Istituto/Agenzia di appartenenza. Ovviamente non verranno divulgate (è una norma precauzionale contro perditempo  e richieste fasulle): www.vigilanzaprivataonline.com si impegna sempre a garantire l’anonimato di chi fa sentire la propria voce.

stretta-mano-maniSul sito di EXPO 2015 è stato pubblicato l’Avviso di Convocazione della Seduta Pubblica del 20 Gennaio 2015 per l’apertura delle buste contenenti le offerte economiche relative alla procedura selettiva per l’affidamento dei servizi di vigilanza privata e di supporto alla gestione dell’evento nelle aree di pertinenza del Sito Espositivo dell’Esposizione Universale a Milano. Continua a leggere

centrale-monitoraggio-vigilanza-privataEuralarm. Alzi la mano chi, nel settore della vigilanza privata, conosce questo organismo più che per sentito dire. Eppure Euralarm sta battendosi per la creazione di uno standard paneuropeo dedicato alle centrali di monitoraggio e ricezione allarmi, quindi sarebbe bene prestare attenzione alla sua attività perchè potrebbe coinvolgere il comparto in maniera profonda. Continua a leggere

imagesDopo l’attentato alla redazione della rivista satirica Charlie Hebdò, torna alta l’attenzione sul tema terrorismo. Nel mirino dei fondamentalisti islamici si sarebbero anche il Vaticano, la città di Roma e l’Italia in linea generale. Inutile sottolineare che un obiettivo altamente sensibile, non solo perchè abnormemente affollato, ma anche perchè sotto i riflettori del mondo intero per sei lunghi mesi, è l’Esposizione universale che si terrà tra meno di quattro mesi, meglio nota come EXPO’ 2015. Come proteggere un sito dove convivranno etnie e culture tanto diverse, sia sul fronte espositivo che su quello dei visitatori? Continua a leggere

trasporto-euroL’Enbisit, Ente Nazionale Bilaterale Italiano per l’Investigazione, la Sicurezza Sussidiaria e Tutela, ha istituito il Fondo di Sostegno al Reddito dei Dipendenti e Prestazioni a favore delle Imprese. Sono beneficiari dei sussidi i dipendenti e le relative aziende che applicano il CCNL per i dipendenti delle Agenzie di Sicurezza Sussidiaria Non Armata e degli Istituti Investigativi (Controllo Attività Spettacolo – Intrattenimento – Commerciali – Fieristiche – Servizi di Accoglienza – Guardiania – Monitoraggio Aree) rinnovato il 16/04/2014 pariteticamente da: A.I.S.S. (Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria), Confederazione Federterziario, Confimea e CFC-Confederazione Federterziario Confimea (Rete d’Impresa) da una parte e da UGL Sicurezza Civile (Unione Generale del Lavoro).
Continua a leggere

ztlQuadretto: un furgone blindato zeppo di soldi, magari con un paio di criminali alle calcagna pronti a tutto, si trova davanti un blocco ZTL. Si deve fermare? In teoria sì, perché i veicoli di servizio degli Istituti di Vigilanza Privata non possono violare il codice della strada neppure per motivi di sicurezza. E nemmeno sono esonerati dal pagamento della tariffa per la circolazione nelle Zone a Traffico Limitato, come lo sono invece le forze dell’ordine o altre attività di pubblico servizio. A parte il caso limite, la questione è davvero paradossale, considerato che per il trasporto di valori di rilevante entità è prevista la scorta di equipaggi delle Forze dell’Ordine – esentati, loro sì, per motivi di sicurezza, dal rispetto della segnaletica stradale. Risultato: la scorta passa e il furgone si ferma e paga. O va dritto e si becca una contravvenzione.
Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video