Vigilanza nella stampa

Rassegna stampa di fonte italiana ed estera.
Sottoponi alla redazione le tue notizie: vogliamo far sentire anche la tua voce obliqua.
ATTENZIONE: per dar corso alle numerose richieste che ci pervengono dai lettori, ci occorrono le generalità del mittente e l’Istituto/Agenzia di appartenenza. Ovviamente non verranno divulgate (è una norma precauzionale contro perditempo  e richieste fasulle): www.vigilanzaprivataonline.com si impegna sempre a garantire l’anonimato di chi fa sentire la propria voce.

(12 novembre 2009) ROMA – Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge per la riduzione degli acconti fiscali, ma con una retromarcia avvenuta nel giro di poche ore, la misura è stata limitata all’imposta sulle persone fisiche lasciando fuori quelle più ‘care’ alle imprese: contrariamente a quanto stabilito in mattinata, alla fine sarebbero state infatti escluse riduzioni sugli acconti Irap e Irpef. Bonaiuti: “Il provvedimento varato oggi dal Cdm prevede il taglio solo dell’Irpef per un valore di 3,6 miliardi di euro”. Continua a leggere

A Cassina de’ Pecchi sbarcano le guardie armate arruolate dal Comune. Altro che ronde, la nuova frontiera della sicurezza fai-da-te arriva dalla giunta guidata da un sindaco leghista. A vegliare sui 12mila abitanti ci penseranno gli uomini della Gpe, un istituto di vigilanza privato. A stanziare la metà dei 18mila euro necessari a garantire il servizio è stata la Provincia. E scoppia la polemica. Continua a leggere

logo corriere del ticino

BELLINZONA – Sono ben 409 le firme raccolte a Roveredo nel giro di tre di settimane dal comitato che si è fatto promotore della petizione «No Rainbow» per indurre il Municipio a disdire immediatamente il contratto sottoscritto con l’agenzia di sorveglianza privata. Agenzia cui l’Esecutivo – per ragioni di opportunità, di flessibilità nell’impiego, di organizzazione del corpo e finanziarie – dal primo ottobre ha affidato gran parte dei compiti in precedenza garantiti dalla polizia comunale che di recente ha registrato le dimissioni dell’unico agente formato. Continua a leggere

logo-messaggero

ROMA (10 novembre) – Una ventina di lavoratori dell’Agile (la ex Eutelia) che aveva occupato per protesta alcuni locali della sede della società in via Bona al Tiburtino sono stati aggrediti stamani all’alba da una decina di uomini, guidati dall’ex amministratore delegato dell’azienda, Samuele Landi. L’azienda si è dichiarata estranea ai fatti. I lavoratori dal 28 ottobre scorso occupano la sede della società – che fornisce consulenza nel trattamento di dati sensibili ad enti pubblici come Banca d’Italia e ministero dell’Interno – per opporsi al licenziamento di 1.192 dipendenti su 1.880 e protestare contro il prolungato mancato pagamento dello stipendio. La squadraccia, intorno alle 5.10, dopo aver forzato il cancello con i piedi di porco, ha cercato di mandare via gli operai. Continua a leggere

Si è aperta il 26 ottobre la trattativa per il rinnovo delcontratto collettivo nazionale della Vigilanza privata, scaduto ormai da quasi un anno.
Obbiettivo di tutti, sia delle organizzazioni sindacali che delle parti sociali, è essere concreti e veloci, anche se al tavolo ci si è presentati con tre piattaforme separate. Nonostante la partenza, però l’intento della Filcams Cgil Nazionale è quello di arrivare, per quanto possibile, ad una sintesi unitaria, come spiega il segretario nazionale Maurizio Scarpa: “Quello che non è stato fatto in partenza, speriamo si riesca a recuperare durante il negoziato. Abbiamo presentato, infatti, una piattaforma che ripropone il quadro condiviso prima che ci fosse l’accordo separato sul modello contrattuale che la Cgil non ha siglato.” Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video