Proposta di legge per le attività di sicurezza sussidiaria: guardie giurate agenti di pubblica sicurezza?

La proposta di legge “Disciplina delle attività di sicurezza sussidiaria”, presentata il 28 febbraio 2022 a firma dell’On. Gianni Tonelli (Lega), è stata calendarizzata per la discussione alla Camera per il prossimo 25 maggio. Riprendendo sia il decreto Pisanu-Mantovano del 2003, sia le definizioni di sicurezza sussidiaria e partecipata introdotte nel tempo dal legislatore, questo disegno di legge (D.L. 3493) si pone l’obiettivo di professionalizzare le guardie giurate definendone in modo più dettagliato ambiti operativi, poteri e attribuzioni. Il testo, che si compone di sei capi, sembra in prima battuta raccordare e coordinare le diverse disposizioni che si sono susseguite nel tempo – tra decreti, circolari, disciplinari della polizia, norme tecniche e regolamenti europei – dal 2003 e in particolare dal 2008 in poi.  Non mancano però le novità.

Continua a leggere

Vigilanza Privata: tra sciopero, Covid e guerra

Due anni di Covid, poi la crisi dei componenti, i rincari energetici e delle materie prime e una guerra come ciliegina sulla torta. Problemi che si sommano a questioni vecchie e mai risolte come il rinnovo di un CCNLche non arriva mai, e che ha portato il settore a scioperare per l’ennesima volta, o come all’uso e abuso di volontari anche in manifestazioni enormi come l’Eurovision. Il settore security e vigilanza privata si dibatte in questo scenario, dai contorni sempre più fluidi. Ne parliamo con Luigi Gabriele, Presidente di Confedersicurezza e servizi.
PS A chi non la conosce, consigliamo la lettura del poema If, di Rudyard Kipling.

Continua a leggere

Eurovision Torino, ci risiamo: security affidata ai volontari

Eurovision 2022: ancora una volta la sicurezza di un mega evento, di richamo internazionale, viene affidata alla buona volontà dei volontari e non a professionisti abilitati a gestirla come si deve. Risultato? Cordoni sfondati, capienza oltre il limite e rischi enormi (che Torino purtroppo ben conosce, ma evidentemente l’esperienza non insegna). Questa la denuncia di Franco Cecconi, presidente di AISS Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria: occorre subito ripristinare la circolare Gabrielli sui grandi eventi; servono Security manager e addetti ai servizi di controllo per evitare una nuova Piazza San Carlo.

Continua a leggere

Nuova norma UNI 10891: cosa cambia per la certificazione nella vigilanza privata?

Il 10 marzo 2022 è uscito l’aggiornamento della norma UNI 10891, il cui adeguamento è di particolare interesse per la certificazione obbligatoria delle imprese di vigilanza privata. Ma se, pur in regime di obbligatorietà, ancora mancano all’appello tanti (troppi) istituti di vigilanza, a che serve aggiornare la norma? Cosa cambia in concreto? Sono previsti ulteriori esborsi? Con quali tempi di adeguamento? Ne abbiamo parlato con Silvia Trivini, Rappresentante della Direzione – Responsabile di schema – Lead Auditor di UNITER S.r.l., organismo di certificazione accreditato da Accredia.

Continua a leggere

ANCI e sicurezza urbana: rafforzare le sinergie tra Comuni e sicurezza privata

La Vigilanza Privata ha all’attivo varie collaborazioni virtuose con i Comuni: dai controlli sui mezzi di trasporto alla movida, dalle discariche abusive alle aree boschive. Ma si può fare di più. Questo il senso dell’incontro tra il Presidente di ConFederSicurezza Luigi Gabriele, assieme a Luciano Basile (Sicurtransport), e il Presidente del Consiglio nazionale dell’ANCI Enzo Bianco.

Continua a leggere