Vigilanza Privata e centrali di monitoraggio: in italiano la UNI CEI EN 50518:2020 

centrale-monitoraggio-vigilanza-privataE’ disponibile in lingua italiana la nuova norma UNI CEI EN 50518:2020 “Centro di monitoraggio e di ricezione di allarme”. La norma risponde ai requisiti dei DM 269/2010 e 115/2014 e del Disciplinare del Capo della Polizia, che impongono la certificazione agli istituti di vigilanza privata (secondo le norme UNI 10891 e UNI 10459) e a quanti dispongono di centrali di monitoraggio e di ricezione allarme (norma UNI CEI EN 50518).

Continua a leggere

Vigilanza Privata: rilevare la temperatura senza contatto a tutela di guardie giurate, Istituti e cittadinanza

La vigilanza privata è tra le categorie più esposte al rischio. Assurti – era l’ora – ad eroi assieme alle altre categorie essenziali, le guardie giurate e gli addetti alla security si sono mostrati in questi mesi in tutta la loro professionalità ma anche nella loro vulnerabilità, soprattutto quando mascherine e guanti erano introvabili. E anche adesso che i DPI  sono più o meno accessibili, molti operatori restano a rischio, dovendo spesso controllare gli accessi con termometri digitali che richiedono una distanza molto ravvicinata con l’utenza di supermercati, ospedali, uffici pubblici e privati, fabbriche, treni e bus, banche e poste. Eppure esistono soluzioni professionali, hi tech ma di semplice impiego per rilevare la temperatura senza necessità di contatto e superando il fatidico metro di sicurezza.

Continua a leggere

Verso un modello di autotrasporto sicuro: i livelli di servizio ANSSAT

Il prossimo 28 Novembre, presso la sede di Confcommercio a Roma, l’Associazione Nazionale Servizi Satellitari e Telematici ANSSAT, federata FederSicurezza, presenterà nuovi livelli di servizio per l’implementazione di politiche di sicurezza su veicoli, mostrando anche una serie di benchmark sugli standard oggi attivi relativi alla sicurezza dell’autotrasporto.

Continua a leggere

Il ladro passa dalla porta di casa: 7000 euro il bottino medio nella ricerca Verisure

Ai topi d’appartamento bastano dai 5 ai 10 minuti per rubare fino a 7000 euro tra contanti e oggetti di valore. Questa la media italiana del valore dei furti in abitazione rilevata da una recente analisi targata Verisure in collaborazione con l’Istituto di Ricerca internazionale Kantar TNS. Che rivela anche che i ladri quasi sempre passano direttamente dalla porta di casa. Scontato? Non proprio.

Continua a leggere

Crescono vigilanza privata e allarmi smart

Nel 2018 un italiano su due ha scelto di affidarsi ai sistemi d’allarme e alla vigilanza privata, con un trend in netta crescita rispetto al 2017, quando la quota si fermava al 38%. Tra i servizi preferiti dagli utenti, i sistemi di allarme connessi ad una Centrale Operativa monitorata da Guardie Giurate. Sono dati forniti da Verisure, che assieme a Sondea ha condotto uno studio sulla percezione della sicurezza in Italia, identificando le misure di risposta più gradite.

Continua a leggere