Vigilanza Privata: due corsi di formazione per servizi antipirateria a fine anno

In piena zona Cesarini, lo Stato Maggiore della Marina Militare mette a segno due corsi di formazione specialistica per abilitare le guardie giurate ai servizi antipirateria. Dal 29 novembre al 1 dicembre 2022 e dal 13 al 15 dicembre 2022, presso il Battaglione Scuole “Caorle” della Brigata Marina San Marco di Brindisi, avranno infatti luogo il primo e il secondo corso di formazione, giusto a ridosso dello scadere del regime transitorio (31 Dicembre). Meglio tardi che mai.

Continua a leggere

Certificazione GPG antipirateria: non serve la prova pratica sui radiogeni

Il certificato che abilita le guardie giurate ai servizi antipirateria a bordo nave non richiede il superamento della prova pratica sull’uso delle macchine radiogene. Tale prova è invece richiesta se la guardia vuole svolgere, oltre ai servizi antipirateria, anche i servizi di sicurezza sussidiaria in ambito portuale, che richiedono l’uso di macchine radiogene. Lo ha chiarito il Vice Capo della Polizia, Stefano Gambacurta, a ConFederSicurezza, che aveva sollevato dubbi sull’interpretazione del disciplinare tecnico sulla formazione delle guardie giurate addette ai servizi di sicurezza sussidiaria.

Continua a leggere

Formazione e certificazione automatica delle guardie giurate antipirateria: una circolare

Il 26 settembre è stata pubblicata una circolare del Ministero dell’Interno che illustra le novità del Decreto 7 giugno 2022, n. 98 in materia di guardie giurate per servizi antipirateria. La circolare offre interessanti indicazioni operative, specificando ad esempio come mettere a terra la certificazione automatica per le gpg che abbiano svolto, nei tre anni precedenti, almeno 90 giorni di servizi antipirateria in acque internazionali a rischio. Riprendiamo le parti più interessanti della circolare, rimandando all’allegato la lettura integrale.

Continua a leggere

Vigilanza Privata: non si trova personale (in tutta UE)

Manca l’energia, mancano le materie prime e mancano pure gli uomini e le competenze. Un problema che sta diventando endemico in un settore, come la sicurezza privata, che ha forte richiesta di manodopera e da anni fatica a reperirla. E se in Italia la risposta si può facilmente trovare nei salari agghiaccianti della vigilanza privata e soprattutto del portierato, il problema risulta però essere più ampio: pare che infatti oggi in nessun paese europeo si trovi personale di sicurezza.

Continua a leggere