Le GAV possono chiedere i documenti

01 Set 2010

di Ilaria Garaffoni

PRATO – Le GAV non possono chiedere i documenti ai cacciatori? Niente di più falso. È la segnalazione che ci è giunta in redazione (de Il Toscano.org, NDR) dopo un articolo fuorviante del quotidiano Il Tirreno che sulla cronaca regionale spiegava come le guardie ambientali, ambientaliste e venatorie non potessero più fare i dovuti controlli per questa stagione venatoria. Infatti, come ci ha spiegato proprio una GAV, ci sono due tipi di Guardie Ambientali Volontarie, di cui uno in possesso di decreto di agente di vigilanza volontaria in materia ittica e venatoria rilasciato dalle varie Province. Essendo le GAV con tale decreto, pertanto, dei pubblici ufficiali, i cacciatori dovranno forzatamente mostrare i propri documenti agli uomini in verde. La pena, oltre a una ingente sanzione pecuniaria, prevede anche la denuncia penale. Coloro che non ce l’hanno, invece, dovranno attendere che le rispettive Province decidano di formalizzare la possibilità di controllo alle GAV e alle altre guardie giurate attraverso la conferma diretta o un corso di aggiornamento.

Fonte: www.iltoscano.org

I Video

Consigliati

https://www.anivp.it/

Archivi