Corsi per ex buttafuori: paga il lavoratore?

20 Gen 2012

di Ilaria Garaffoni

Salve Direttore,
per svolgere servizi di security non armata la mia Agenzia richiede un corso dal costo di 350 euro per ottenere il “brevetto”. Il costo rientra nella norma e deve essere a carico del lavoratore?
Tra l’altro sono un ex poliziotto, ho superato il corso alla scuola di polizia per vice commissari ispettori e sovrintendenti di polizia di stato di nettuno (roma): cos’altro vogliono insegnarmi?
F.M.

Risponde Luciano Fabbri, Segretario Nazionale AISS (Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria)

“Non esistono “brevetti”: probabilmente l’Agenzia si riferisce all’attestato che viene rilasciato al superamento del corso di formazione di 90 ore per addetti al controllo nelle attività di spettacolo e intrattenimento, previsto dal DM 06/10/09 .

Clicca qui per scaricare D.M. 6 Ottobre 2009

Il termine di “security non armata” è comunque piuttosto vago, sempre ai sensi del DM 06/10/09.

Ricordo inoltre che i corsi previsti dal DM 06/10/09 devono essere svolti da centri di formazione riconosciuti dalla Regione e iscritti per l’esercizio dei corsi stessi. Se si tratta di questi corsi, il costo riferito dal lettore è in linea con i comuni prezzi di mercato. Confermo indine che i costi sono a carico dell’operatore, in quanto l’istituto autorizzato rilascia un attestato di superamento nominale e pertanto fruibile personalmente ogni qualvolta e/o occasione il lavoratore lo ritenga utile”.

 

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi