Verisure Italia, leader nel settore dei sistemi di allarme, ha realizzato un’analisi sui tentativi di intrusione avvenuti nel 2016 e 2017 in Italia. I dati mostrano che l’appartamento resta una delle vittime preferite dalla criminalità predatoria, mostrando ancora una volta quanto il mercato residenziale, tuttora pochissimo esplorato dalla vigilanza privata, abbia invece bisogno di prevenzione e deterrenza.

L’indagine Verisure è stata effettuata sulla base dei dati registrati dalla Centrale Operativa, che ha gestito oltre 90.000 segnali di allarme solo nel 2016. Sulla base degli eventi 2016 e di parte degli eventi 2017, sono state rilevati dati di particolare interesse, quali:

  • tra il 2016 e il 2017 l’80% dei furti gestiti si è verificato in appartamento;
  • Dicembre 2016 è stato il mese che ha ottenuto il primato negativo con quasi il doppio degli eventi reali (tentativi di furti, effrazioni, emergenze) rispetto alla media. In estate, invece, più del 30% dei furti sono avvenuti tra Luglio e Agosto 2017;
  • il picco di tentativi di intrusione si riscontra in genere tra le 2.00 e le 3.00 di notte. Oltre l’8% dei furti avviene tra le 20.00 e le 22.00: i ladri colpiscono infatti anche all’ora di cena;
    i furti avvengono in maniera quasi omogenea durante la settimana, con un leggero aumento la domenica.

Occhi aperti, dunque.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss