trasporto-euroNe avevamo parlato tempo addietro, ed è tempo di fare il punto della situazione. Parliamo del sistema POC (Operazione Prelievo Ordine Contante), che intende informatizzare i processi riguardanti i prelievi e i versamenti da parte delle banche presso le filiali di Banca d’Italia. Secondo l’ultima riunione, i messaggi tra i soggetti interessati (banche e BDI) seguiranno lo standard GS1 e saranno inviati su file XML attraverso la rete SWIFT. Le società di trasporto valori dovranno munirsi di una matrice GS1 per i codici SSCC, da apporre poi in forma di codice a barre sulle buste/contenitori che conterranno le banconote. A tal fine, i trasportatori di valori dovranno interfacciarsi con le banche per concordare la modalità informatica con cui inviare le informazioni.

Il termine dei lavori di realizzazione del sistema POC è previsto per ottobre 2015, per poi passare in produzione, a metà dicembre, con la banca pilota ICCREA; successivamente, a partire da gennaio 2016, si procederà per gradi con i vari gruppi bancari, per concludere a luglio 2016 con l’integrazione di tutte le banche sul territorio italiano.

Per quanto riguarda le modalità di esecuzione delle operazioni di versamento, le buste saranno provviste di codice identificativo GS1: codice SSCC.

Quantità standard:

– da 5.000 pezzi o 10.000 per i tagli da 5,10,20,50 €;
– in mazzette/ballette per i tagli alti (100, 200 e 500€) fino a 2.000 pezzi per confezione.

GTIN da utilizzare nella notifica di versamento di tipo «SERIESLESS» e in stato «NR»: confezioni miste (serie diverse ma stesso taglio) a partire dall’emissione dei 20€ ES2
Distinta di versamento con il codice Master SSCC

Le confezioni verranno aperte da Banca d’Italia e verificate per quantità apparente.

Banca d’Italia, in accordo con il sistema, definirà lo standard di confezionamento da adottare a partire dal 2017, con l’avvio del progetto di “Tracciamento interno delle confezioni”.

Per quanto riguarda le operazioni di prelevamento, in attesa del nuovo standard del 2017, verranno utilizzate buste sigillate e codificate o scatole standard BCE (prodotte dalle macchine selezionatrici).

Quantità standard:

– da 5.000 pezzi o 10.000 per i tagli da 5,10,20,50 €;
– in mazzette/ballette per i tagli alti (100, 200 e 500€) fino a 2.000 pezzi per confezione.

Tipo di confezione (PPE-CT) non vincolante per BDI
Distinta di versamento con il codice Master SSCC
GTIN dell’ordine di prelevamento di tipo «SERIESLESS» e «QUALITYLESS»

Con riferimento alle quantità standard previste per i processi di versamento, i rappresentanti delle società di servizi di trasporto valori hanno rilevato una serie di criticità, sia a livello di operatività che di sicurezza, in particolare per quanto riguarda il superamento dei limiti consentiti dal DM 269/2010. Il problema sarà approfondito nel corso del prossimo incontro.

Informazioni: francesco.primerano@univigilanza.it

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video