Nuovo stop al tavolo di rinnovo CCNL Vigilanza privata e servizi di sicurezza

E’ di nuovo stallo della trattativa per il rinnovo del CCNL Vigilanza Privata e Servizi di Sicurezza. Dopo la rottura del tavolo di trattative avvenuta a fine marzo, quando Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs avevano dichiarato insufficiente la proposta economica (aggravata nel frattempo da inflazione, aumento dei prezzi e delle bollette) e le associazioni datoriali avevano dichiarato di non avere più il mandato per rinnovare un CCNL scaduto – lo ricordiamo – da 7 anni, a settembre si era tentato di ricostruire un dialogo che aveva anche dato qualche frutto sulla parte normativa.

Continua a leggere

Sciopero Cobas Vigilanza Privata 2 Dicembre 2022

Venerdì 2 Dicembre 2022 le organizzazioni del sindacalismo di base italiano hanno proclamato lo sciopero generale intercategoriale nazionale. Sono interessati tutti i settori pubblici e privati, sicurezza e vigilanza privata naturalmente inclusa. Il Cobas Settore Vigilanza rivendica un rinnovo dignitoso del CCNL fermo da 7 anni, riduzione dell’orario di lavoro, salario minimo e il riconoscimento di tutti i sindacati. La protesta del 2 Dicembre si incentra sulle stragi sul lavoro, che nel settore vigilanza privata e in particolare nel trasporto valori assumono una valenza e una contestualizzazione molto specifici, e contro le pratiche di subappalto – che nel nostro settore sono ammesse solo per il comparto pubblico (nel privato si utilizzano i network, con tutte le criticità annesse e connesse) e non è ammesso il subappalto di subappalto.

Continua a leggere

CCNL Vigilanza Privata: salari dei fiduciari sotto la soglia di povertà

Ennesima sentenza che conferma che il CCNL Vigilanza Privata e servizi fiduciari non contempla salari “proporzionati e dignitosi”, come richiesto dall’art. 36 della Costituzione. La Corte d’Appello di Milano sottolinea che i 930 euro lordi mensili del CCNL di riferimento per alcune figure professionali del settore sono inferiori del 30% alle cifre previste dal CCNL Multiservizi (1.183 euro per 14 mensilità) o del Terziario (1.354 euro per 14 mensilità) per mansioni analoghe. Dimostrazione, secondo la Corte d’Appello, che lo stipendio previsto dal CCNL di settore non è adeguato alla qualità e alla quantità della prestazione.

Continua a leggere

Rinnovo CCNL Vigilanza Privata e servizi di sicurezza: la storia infinita

La ripresa delle trattative per il rinnovo del CCNL Vigilanza Privata e servizi di sicurezza sta portando qualche risultato, in particolare sul cambio di appalto, ma permangono divergenze anche molto profonde su temi cardine – e che tutti i lavoratori attendono – ossia gli aumenti salariali e l’orario di lavoro. Il 23 e 26 settembre scorsi si è infatti trovato un accordo su alcuni argomenti già trattati: sfera di applicazione, attività sindacale, salute e sicurezza, previdenza e assistenza integrative, contrattazione integrativa, congedo parentale, congedi e permessi. Sul cambio d’appalto, tema caldissimo in qualsiasi tornata di rinnovo, i sindacati registrano “un positivo avvicinamento delle posizioni”, idem per il mercato del lavoro. I veri problemi arrivano quando si passa all’orario di lavoro, sul quale le imprese chiedono modifiche ritenute inaccettabili dai sindacati dei lavoratori, e ovviamente il salario.

Continua a leggere

Rientro a scuola: sussidi per gli addetti ai servizi di sicurezza e agli investigatori privati

Incubo rientro a scuola: complice l’inflazione dovuta alla crisi energetica e alla guerra, anche comprare libri e quaderni è diventato un salasso per le famiglie. Per questo il Presidente dell’ENBISIT e di AISS, Franco Cecconi, annuncia un piano straordinario volto a sostenere i dipendenti delle Agenzie di Sicurezza Sussidiaria non armata e degli Istituti Investigativi, promuovendo i sussidi previsti dal CCNL.

Continua a leggere