ccnl

anna-maria-domeniciSi prospetta un autunno caldissimo per la vigilanza privata italiana. Da un lato la trattativa per il rinnovo contrattuale sembra essere intenzionata a partorire un elefante (ma il timore è che partorisca il consueto topolino o forse nemmeno quello, visto l’immobilismo delle ultime trattative), dall’altro i movimenti di mercato, che vedono ormai in dirittura d’arrivo un essenziale “passaggio di consegne” che polarizzerà ulteriormente il comparto. E la prospettiva di incontrare nientemeno che il Ministro Minniti per prospettargli nuove opportunità di business e di sviluppo per il settore. Insomma: c’è parecchia carne al fuoco.
Ne abbiamo parlato con il Segretario Generale di UNIV (Unione Nazionale Istituti di Vigilanza), Annamaria Domenici.

Continua a leggere

vincenzo-dell-oreficeNegoziati definiti “insufficienti” quelli per il nuovo contratto nazionale di lavoro della vigilanza privata e dei servizi fiduciari, scaduto nel 2015, applicato ai circa 70mila addetti, di cui oltre 41mila guardie particolari giurate. La valutazione negativa giunge al termine del coordinamento nazionale Fisascat Cisl delle strutture e dei delegati del comparto dei servizi, riunitosi a Roma per fare il punto sullo stato delle trattative di rinnovo contrattuale di un settore che conta oltre 1320 imprese, per il 53% micro fino a 9 dipendenti, dislocate prevalentemente nel mezzogiorno e nelle isole con una vita media di 12 anni e un fatturato che nel 2016 ha superato i 3miliardi e 265 milioni di euro. Continua a leggere

Se volevate novità sul rinnovo del contratto collettivo della vigilanza privata non ne troverete nemmeno stavolta. Il 2 Ottobre scorso c’è stato l’ennesimo incontro tra le Parti Sociali e si è parlato (indovinate un po’?) della sfera di applicazione, visto che il nuovo CCNL dovrebbe disciplinare non solo le guardie giurate ma anche gli ex buttafuori, gli steward e i portierati (…l’avevamo già detto? Ah sì).

Continua a leggere

L’Assemblea Generale dell’UNIV, Unione Nazionale Istituti di Vigilanza aderente a FederSicurezza, ha rappresentato un importante momento di sintesi e di confronto sull’ultimo biennio ed il bilancio è stato molto positivo. Per il Segretario Generale Anna Maria Domenici “2016 e 2017 sono stati gli anni di maggiore crescita dell’Associazione. Con una pluralità di aziende che impiegano dai 7 ai 7.000 dipendenti, possiamo affermare di essere la prima Associazione per rappresentatività”. Continua a leggere

AISS, UGL Terziario, UGL Sicurezza Civile e Federterziario hanno rinnovato CCNL Agenzie di Sicurezza sussidiaria e degli Istituti Investigativi e di Sicurezza  (controllo attività spettacolo, intrattenimento, commerciali, fieristiche, servizi di accoglienza, guardiania e monitoraggio aree): il nuovo contratto decorre dal 1° giugno 2017 e durerà fino al 31 maggio 2020. Le Parti hanno definito una modalità di rivalutazione dei minimi retributivi contrattuali in base all’andamento effettivo dell’inflazione, misurata secondo l’indice IPCA (comunicato dall’Istat nel mese di maggio di ogni anno) e la previsione, al contempo, di anticipi retributivi definiti convenzionalmente ex ante. Gli aumenti reali dei salari sono quindi demandati al livello aziendale, dove è possibile realizzare lo scambio vero tra maggiore produttività e migliori condizioni retributive.
Continua a leggere

Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video Video Aiss