Rinnovo decreto guardia giurata: novità?

31 Gen 2012

di Ilaria Garaffoni

Salve,
vorrei avere conferma di un’informazione letta sul vostro portale www.vigilanzaprivataonline.com.
E’ vero che per il rinnovo dei decreti non occorre più rilasciare ex novo i titoli, ma è sufficiente l’indicazione degli estremi del rinnovo sul libretto della guardia giurata?

Grazie, P.V.

Non proprio. Risponde il nostro esperto Giordano Lacasella

“I titoli di polizia per le Guardie Particolari sono il porto d’arma e il decreto di nomina.
Il porto d’arma è un’autorizzazione rilasciata dal Questore: per il rinnovo del porto d’armi non ci sono state variazioni.

Il decreto di nomina a Guardia Particolare, invece, viene rilasciato all’atto dell’assunzione dal Prefetto della Provincia dove ha sede l’Istituto e ha validità biennale.
Almeno tre mesi prima della scadenza, la Guardia Particolare, per il tramite del suo Istituto di Vigilanza Privata, deve richiedere il rinnovo ed allegare alla domanda i relativi certificati.
La Prefettura, dopo aver visionato la documentazione, valuta se timbrare o meno il rinnovo del decreto sul vecchio libretto. Il titolo (ossia il libretto) rimane quindi lo stesso.

La novità apportata dal DPR n. 153/2008 riguarda invece l’iscrizione al registro delle guardie giurate – registro che comunque non è ancora stato attivato.
L’iscrizione nel registro della relativa Prefettura permetterà alla guardia, in caso di cambio di datore di lavoro, di ottenere il decreto di nomina anche in un’altra provincia tramite delle procedure semplificate.
Tali procedure devono però ancora essere definite dal Ministero dell’Interno”.

 

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi