Security Manager e capacità tecnica: chi è e cosa fa?

Gentile Direttore,
sto cercando di capire quali sono i requisiti che deve rispettare un Istituto di Vigilanza Privata in base al nuovo DM sulla capacità tecnica. Essendo richiesta la UNI 10891, la stessa dice che nell’Istituto deve esistere il profilo del Security Manager secondo quanto stabilito dalla UNI 10459: dunque è obbligatorio che ci sia questa figura? Che responsabilità ha un Security Manager e che tipo di inquadramento deve richiedere colui che andrà a ricoprire questo ruolo? Su internet ho trovato la scheda della Cepas, che tra i requisiti per sostenere l’esame di certificazione indica “l’aver ricoperto il ruolo di Security Manager per almeno un anno”…ma se devo certificarmi come Security Manager come faccio ad esserlo stato per almeno un anno?! La ringrazio anticipatamente per la risposta.

 

Caro amico,
la sua è una domanda complessa e, considerato che la materia è tuttora in itinere, dobbiamo risponderle con un certo beneficio d’inventario, ossia riservandoci di chiarire al meglio la questione una volta che la prassi avrà preso una più chiara linea d’indirizzo. Tanto premesso e venendo alle sue domande:

1) La figura del Security Manager è obbligatoria solo per determinate tipologie di istituto (Ambito 4/5), però poiché non ci sono ancora riferimenti precisi e la norma UNI è di fatto ancora sperimentale, ci sentiamo dire che le Prefetture non saranno particolarmente pignole nell’applicazione…

2) Il Security Manager dirige il settore Tecnico-operativo dell’Istituto di Vigilanza; dovrebbe quindi essere inquadrato al livello “Quadro” del “Ruolo Tecnico operativo”, come dall’art. 31 del vigente CCNL, ed è regolamentato dall’art. 33 dello stesso CCNL.

3) Sul punto “Cepas”, che non conosciamo, non possiamo esprimerci.
Siamo invece al corrente di corsi per Security Manager validanti ai fini del DM sulla capacità tecnica.
L’Università di Roma “Tor Vergata” propone, ad esempio, due corsi per alcune figure chiave della Vigilanza Privata: il corso per “Professionisti della Security Aziendale” (per soggetti non laureati) e quello per “Security Manager”, che inizieranno entrambi il 14 ottobre (clicca sui link seguenti per saperne di più).

Vigilanza-privata-formazione-e-capacita-tecnica-sicurservizi-si-allea-con-luniversita-di-Roma

Vigilanza-privata-corsi-validi-per-il-dm-capacita-tecnica

Dm-capacita-tecnica-e-certificazioni-le-novita-per-la-vigilanza-privata