Vi ricordate la discussa circolare dello scorso Marzo, che ha imposto che il rilascio dei decreti di nomina e dei porti d’arma delle guardie giurate possa avvenire solo nella prefettura di residenza dell’interessato, mettiamo Canicattì, anche se quest’ultimo lavora, che so, a Bolzano? Bene, il Dipartimento di Pubblica Sicurezza ha emanato una nuova Circolare che specifica dove si debba prestare giuramento: la guardia può giurare sia presso la Prefettura della provincia in cui si presta servizio, sia contestualmente al ritiro del decreto, e quindi presso la Prefettura della provincia di residenza.

Certo che, se lo scopo della circolare (come si legge nell’introduzione al testo) era quello di evitare possibili perplessità applicative, il risultato fa pensare.
Perchè mai infatti una guardia giurata dovrebbe voler ritirare il titolo da una parte e prestare giuramento da un’altra parte?

Forse – come dichiara Federsicurezza in una nota – “sarebbe stato più utile prevedere una reale semplificazione amministrativa, magari introducendo la possibilità per la Prefettura competente al rilascio del titolo di provvedere anche all’invio dello stesso alla Prefettura della provincia in cui la guardia giurata presta servizio, consentendo così a quest’ultima di ritirare il titolo e prestare giuramento senza inutili e dispendiosi aggravi burocratici”.

Chi ha orecchie per intendere…

CIRCOLARE GIURAMENTO GUARDIE GIURATE 2018
CIRCOLARE GIURAMENTO GUARDIE GIURATE 2018
CIRCOLARE-GIURAMENTO-GUARDIE-GIURATE-2018-.pdf
Version: 10-09-18
108.0 KiB
279 Downloads
Dettagli
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video