Portieri in Tribunale, alla faccia del DM capacità tecnica

20 Gen 2012

di Ilaria Garaffoni

E’ arrivata la prima sentenza dell’era post – capacità tecnica relativa al tema portierato vs. guardie giurate. Agghiacciante ma vero, secondo il TAR Lombardia agli ingressi del Palazzo di Giustizia di Milano possono starci anche gli addetti alla sicurezza disarmati (portieri?), e non solo le guardie giurate, come impone il DM capacità tecnica.

Questo perchè:

1) il bando di gara per l’affido dei servizi è stato pubblicato prima dell’entrata in vigore del DM capacità tecnica, che impone l’uso di guardie giurate in ambienti con speciali esigenze di sicurezza, come i tribunali (e vabbè, questo ci sta);

2) la presenza di sniffer antiesplosivo presso tutti gli ingressi del Tribunale non comproverebbe di per sé l’esistenza di “speciali esigenze di sicurezza”.

Eh già, di questi tempi chi non ha in giardino un bello sniffer a raggi X?
Per la cronaca, dicesi sniffer quella macchina che rileva la presenza di esplosivi tramite controllo a Raggi X. Chissà “sulla base di quali competenze tecniche il magistrato ha valutato come non rilevante, quale indice di particolare rischio, il fatto che il Tribunale di Milano adotti sniffer agli ingressi” – ha dichiarato Luigi Gabriele, Presidente di Federsicurezza.

I comuni mortali forse penseranno che, se un Tribunale acquista costose tecnologie per sventare degli attacchi esplosivi, magari teme di poter essere oggetto di attacchi esplosivi.
Ma non sta ai comuni mortali insegnare il diritto ai giudici.

Clicca qui per scaricare la Sentenza Portieri in tribunale Tar Lombardia

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi