Vigilanza Privata: doppio appuntamento con la certificazione

24 Mar 2015

di Ilaria Garaffoni

Assiv 2013“Il disciplinare emanato dal Capo della Polizia, che fissa criteri e modalità per la certificazione di conformità degli istituti di vigilanza privata, è un nuovo tassello nella costruzione del sistema di qualità delle imprese del settore”. Lo ha evidenziato Maria Cristina Urbano, vicepresidente ASSIV, Associazione delle imprese di vigilanza e servizi fiduciari, al seminario dello scorso 19 marzo a Rom,a dedicato alle nuove norme sulla certificazione degli istituti. Questo nuovo “sistema organizzativo”, ha dichiarato la Urbano, non dev’essere vissuto solo come necessaria rispondenza a dei requisiti cogenti, ma deve servire alle stesse imprese per verificare e migliorare la qualità dei propri processi e servizi. Si tratta quindi uno strumento di competitività, al pari delle “ispezioni” periodiche affidate a organismi di certificazione indipendenti accreditate presso il Ministero dell’Interno. Il secondo seminario ASSIV per illustrare le norme sulla certificazione si tiene il 25 marzo a Milano.

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi