butt-disoteca

Il Ministro Maroni ha firmato una nuova proroga, ora in corso di  pubblicazione in G.U., che farà slittare il termine per l’adeguamento del decreto sui buttafuori al 30 giugno 2011.
Gestori di locali di pubblico intrattenimento, operatori e Regioni (investite dell’onere di organizzare degli specifici corsi di formazione) possono quindi tirare un sospiro di sollievo.
Salvo ulteriori proroghe, cadrà infatti il 1° luglio 2011 la deadline finale per mettersi in regola nell’attività di security nelle discoteche e nei locali d’intrattenimento.

Come adeguarsi? Il gestore dell’attività o il titolare dell’istituto dovrà presentare domanda di iscrizione dei buttafuori all’apposito elenco prefettizio. La richiesta dovrà attestare, tra l’altro, che l’operatore è maggiorenne, che possiede la licenza media inferiore, che ha la fedina penale pulita da alcuni reati, che gode di buona salute (documentata da certificato medico) e che non fa parte di movimenti basati su pincipi discriminatori. Soprattutto, si dovrà allegare una documentazione che attesti il superamento, da parte del richiedente, di un corso professionale specifico istituito dalle Regioni. Insomma, sarà il caso di cominciare ad adeguarsi, anche perchè le sanzioni vanno da 1500 fino ai 5000 euro di multa. Senza parlare dei fatti con possibile rilevanza penale. Per dare un’occhiata al DM completo.

D.M. 6 Ottobre 2009
D.M. 6 Ottobre 2009 » Articolo
d.m. 6 ottobre2009.pdf
211.2 KiB
574 Downloads
Dettagli

Warning: Copyright. Consentita la riproduzione di solo titolo, autore e link all’articolo specifico (vietato riprodurre il testo, anche in caso di citazione di autore e home page di www.vigilanzaprivataonline.com).

Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail
Network
Pagina  Facebook GooglePlus Twitter Linkedin Youtube RSS Mail
I Video
Video
Video