Maneggio denaro in “punti gialli”: spetta un’indennità?

24 Nov 2010

di Ilaria Garaffoni

money_in_hand

Caro Direttore
sono una gpg di Torino inquadrata con il 4° livello super con il grado di appuntato. Svolgo anche il servizio all’aeroporto per cui il livello è adeguato al servizio che svolgo. La mia domanda, per la quale non trovo dicitura sul contratto, è la seguente. Il servizio di maneggio di denaro (e non mi riferisco ai plichi chiusi, ma al caricamento di “punti gialli”, un procedimento analogo al caricamento sui bancomat, ossia hopper monete da svuotare e ricaricare e per le banconote i classici cassetti simili al bancomat) in quale livello si può inquadrare? I miei superiori mi riferiscono che non mi spetta il 3° livello. E’ vero?
Sergio

Caro Sergio, ti faccio rispondere dal nostro esperto, Giordano La Casella, veterano della vigilanza privata e Presidente di Guardie Giurate in Congedo. Una sicurezza!

Per gli addetti alle attività di controllo radiogeno nei siti aeroportuali è prevista un’indennità se sono inquadrati sino al IV livello; a quanti invece sono inquadrati al IV livello Super (ed è il nostro caso) non spetta alcuna indennità, a meno che non siano addetti al coordinamento di detto servizio, e non mi sembra che il caso in oggetto sia fra questi. Precisato ciò, il IV livello super appare congruo rispetto ai compiti che ti sono assegnati. Quanto al caricamento di quelli che chiami i “punti gialli”, considerato che si tratta di maneggiare del denaro, si potrebbe pretendere la cosiddetta “indennità di cassa e/o maneggio denaro”, che però deve essere fissata a livello territoriale nei contratti integrativi. Nel Contratto Integrativo Regionale del Piemonte non è prevista, quindi temo proprio di doverti doverti dire che non ti spetta. Però – è bene precisarlo – qualora l’indennità di maneggio denaro venisse erogata, potrebbe essere un boomerang per la guardia giurata, dal momento che l’art. 118 del vigente CCNL prevede che se il lavoratore percepisce questa indennità, dev’essere poi ritenuto responsabile di eventuali ammanchi. Certamente nei due casi citati (aeroportuale e addetto al caricamento dei bancomat) non compete il 3° livello”.

Hmm, insomma, mi sa che va bene così. Forza e coraggio e resta sintonizzato su www.vigilanzaprivataonline.com!

 

Ilaria Garaffoni

I Video

https://www.anivp.it/

Archivi